Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano è categorico: “Voglio altri novanta minuti alla grande”

Il tecnico ha chiesto ai suoi ragazzi di ripetere la prestazione offerta contro il Gela. Si cercano i tre punti dopo una sconfitta ed un pareggio.  

cosenza-amantea_39

L’allenatore rossoblù Mimmo Toscano (37)

L’Andria è avvisata. I lupi sono affamati e non faranno sconti a nessuno. Dopo le ultime due partite, che hanno fruttato un solo punto in classifica, la capolista dovrà far sua l’intera posta in palio e aggiungere altra carne alla brace. Un successo avvicinerebbe maggiormente la truppa rossoblù al traguardo della Prima Divisione.  “Domenica dobbiamo ripetere la bella  prestazione  offerta  contro il Gela”. E’ questo l’imperativo che Mimmo Toscano ordina ai suoi uomini. “Contro i siciliani abbiamo sbagliato poco o nulla e domani dobbiamo giocarcela come se fosse una finale. I ragazzi – continua il trainer – devono capire che tra ventiquattrore ci aspetta una sfida fondamentale per il proseguo del campionato”.  Per quanto concerne la formazione, Toscano  ha un dubbio che riguarda la fascia sinistra. Solo uno, infatti, tra Catania e Musacco (entrambi ex di turno) sarà fra i titolari. “Spero di non dover  fare una staffetta tra i due, se così fosse, vuol dire che chi sarà sceso in campo dal primo minuto avrà commesso qualche errore di troppo”. Nella sfida contro i pugliesi mancherà la sicurezza e l’esperienza di Aniello Parisi. Per il capitano ancora problemi muscolari.  Nella sfida del “Degli Ulivi”, la partita termino sull’1-1 (al vantaggio andriese con Menichini rispose Catania) ma da allora ne è passata di acqua sotto i ponti. “Il match di andata non fa testo .Da allora le due squadre hanno cambiato tanto. In quel periodo lì eravamo anche alla ricerca di un assetto giusto e molti calciatori giocarono fuori ruolo (il riferimento è a Parisi spostato sulla corsia destra e spesso in difficoltà con Rebecchi, ndr”. In effetti il Cosenza schierò tre uomini poi ceduti nel calciomercato di gennaio: il terzino De Miglio e i due argentini Spinelli e Cantoro. Nel frattempo Chiancone ha sostituito l’ex portiere del Cosenza Nicola Di Leo. Per Toscano l’importante è assediare gli ospiti in qualsiasi zona del campo. “L’Andria è squadra di categoria e ha una rosa importante e i 45 punti in classifica ne danno la conferma. Non dobbiamo lasciarli giocare, ma attaccare i loro portatori di palla e fargli sentire il fiato sul collo”.  (Stefano Sicilia)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it