Tutte 728×90
Tutte 728×90

Per Bernardi il campionato è chiuso: “Vorrei già essere in ritiro”

Per Bernardi il campionato è chiuso: “Vorrei già essere in ritiro”

Il terzino rossoblù: “Aspettiamo solo la matematica sperando che arrivi al San Vito nella gara col Cassino”. E ricordando la doppietta al Bacoli: “Quest’anno spero di farla a Catanzaro”.

alex_bernardi_in_sala_stampa

Alex Bernardi (22) pensa già alla I Divisione

Un anno fa il suo urlo coincideva con il ritorno tra i professionisti del Cosenza. La doppietta contro il Bacoli fu il coronamento di una stagione giocata su livelli altissimi. A distanza di dodici mesi Alessandro Bernardi (22) spera di rivivere quella che per lui è stata una giornata storica. Il terzino quest’oggi si è concesso ai taccuini dei giornalisti. Il sorriso la dice lunga sui pensieri che corrono nello spogliatoio rossoblù. “Il campionato ormai lo abbiamo in tasca – dice “Ale-Jet” -. Aspettiamo adesso la matematica per festeggiare. Speriamo che arrivi in casa con il Cassino in modo da festeggiare con i nostri splendidi tifosi”. Parlare della gara con l’Andria è quasi inutile. E allora si pensa già al futuro, all’anno prossimo e al ruolo che Bernardi potrebbe avere nella futura squadra. “Ho firmato un triennale ragion per cui spero proprio di esserci. Anzi già penso solo al prossimo ritiro e all’inizio del campionato di Prima Divisione con questa maglia”. Lo spostamento del ruolo in campo ha giovato al giovane di Sambiase che racconta. “All’inizio del campionato, forse, ero io il primo a non credere molto nel mio nuovo ruolo da terzino. Poi, grazie al mister e ai compagni sono cresciuto molto. Certo posso e devo ancora migliorare, ma penso che in questo ruolo posso avere molte più opportunità di giocare. Credo debba migliorare nella fase difensiva”. Tornando al rush finale Bernardi puntualizza. “Mancano 5 partite alla fine, anche se riuscissimo a chiudere i conti in casa col Cassino giocheremo le altre gare per vincere e non regalare niente a nessuno. Soprattutto a Catanzaro. Ecco e proprio lì che magari sogno di fare una doppietta quest’anno”. (D.M.)

Related posts