Tutte 728×90
Tutte 728×90

L’urlo di Toscano: “Cosenza, goditi questo momento”

Il tecnico rossoblù: “In città vedo poco entusiasmo per questa seconda promozione. Sembra quasi che tutti siano più interessati al mercato e non al fatto che stiamo per conquistare la Prima Divisione”.

mimmo_toscano_37

Il tecnico silano Mimmo Toscano (37)

Appena compare in sala stampa lo si capisce subito che Mimmo Toscano (37) ha qualcosa da dire. Eppure, come sempre, parte dall’analisi del prossimo match di Monopoli e dalle condizioni della sua squadra. “Lo spirito di domenica dovrà essere quello che ci ha contraddistinto sempre in questo campionato. La squadra la vedo motivata e vogliosa. Tutti vediamo l’obiettivo a portata di mano e non vediamo l’ora di conquistarlo definitivamente”. Sulla formazione si sofferma poco, giusto il tempo di chiarire che i dubbi sono solo per i due attaccanti e le due ali. Per il resto già tutto deciso. Il discorso scivola inevitabilmente sul suo sguardo corrucciato. “Il mio stato d’animo è particolare. Purtroppo è più di una settimana che non si fa altro che pensare a scrivere di mercato. Io penso che la città, noi, squadra, società e voi giornalisti dovremmo condividere insieme questo momento storico. La seconda promozione consecutiva penso sia un fatto eclatante. Dovremo godere di questo. E invece si pensa a chissà dove andrà Toscano, quali giocatori verranno, chi andrà via…E’ troppo riduttivo. La mia paura più grande è che non ci si renda conto dello splendido campionato che questo Cosenza ha fatto per la seconda volta consecutiva. Penso sia il momento che la città, i tifosi e tutti quanti si “accendano” per questa seconda promozione consecutiva”. In effetti in città sono pochissime le bandiere rossoblù che sventolano dai balconi. L’entusiasmo sembra rimanere ancora sopito e Toscano non ne comprende il motivo. “Ribadisco poi – continua il tecnico – quello che ho detto al termine della gara con l’Andria. Il mio sogno più grande è quello di continuare a vincere con il Cosenza. E’ normale che l’interesse che ci può essere da parte di altre società fa piacere, ma a me farebbe più piacere che la città di Cosenza si riaccendesse per questa squadra, perchè cio’ che ha fatto in due anni è incredibile. Forse lo stanno apprezzando più lontano da Cosenza che qui”. Sul finale, dopo essersi sfogato, Toscano si ammorbidisce: “Io capisco che voi giornalisti dovete fare il vostro mestiere, ma cerchiamo di dare anche merito a questi ragazzi per quello che hanno fatto”. Conclusione proprio sui più giovani calciatori rossoblù, Danti e De Rose su tutti, che interessano a squadre di categorie importanti. “Se ci sono attenzioni di squadre di serie B e di A per loro certo che mi fa piacere. La massima soddisfazione per un allenatore che ha in squadra calciatori giovani e vedere che i suoi ragazzi cresciuti con lui vengano presi in considerazione da grandi club. Spero di aver dato loro qualcosa in questi due anni. Queste sono ulteriori soddisfazioni ma non solo per me. Dovrebbe essere così anche per la società e per la città”. (Daniele Mari)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it