Tutte 728×90
Tutte 728×90

Paletta: “Che la festa abbia inizio”

Paletta: “Che la festa abbia inizio”

Il presidente chiama a raccolta città e provincia: “E’ arrivato il momento di preparare i festeggiamenti”. E in vista di Cosenza-Cassino: “Mi aspetto almeno 15mila spettatori”.

paletta_col_pallone_del_derby

Il presidente Damiano Paletta (57)

La Prima Divisione è ormai vicina. Un altro traguardo raggiunto e la consapevolezza di aver mantenuto fede alle promesse fatte due anni fa. Il presidente del Cosenza calcio 1914, Damiano Paletta (57), non sta nella pelle. “Da domani bisogna preparare la festa. Domenica, contro il Cassino, mi aspetto almeno 15mila spettatori”. Di sicuro sono stati due anni di vittorie indimenticabili. Primi dall’inizio di questa avventura. Il patron, però, vuole dividere i meriti con quelli che, sino ad ora, sono stati i suoi compagni di viaggio. “Quando abbiamo preso possesso di questa società sapevamo cosa ci attendeva. Ma ognuno di noi ha lavorato sodo per arrivare dove siamo. Il merito non è di una sola persona. Questa società è composta da diversi elementi. Dall’amministratore Chianello, al sottoscritto, al direttore Mirabelli, al vice-presidente Citrigno. Ognuno ha dato il massimo”. E i frutti si sono visti. A differenza della passata stagione, però, in città non si respira quell’entusiasmo contagiante. Del resto, a sottolinearlo, è stato il tecnico Toscano nei giorni scorsi. E il patron sposa le parole del suo allenatore. “Condivido le parole di Toscano. Si pensa a parlare della prossima stagione invece di pensare a festeggiare il 26 aprile la seconda promozione consecutiva. Un traguardo storico per la nostra città che non può passare inosservato”. E se qualcuno sottolinea il fatto che, fino a qualche settimana fa, era proprio la società a chiedere di restare coi piedi per terra predicando cautela, Paletta precisa. “Se prima dicevamo di stare tranquilli ora sono settimane che stiamo dicendo che è finito tutto. Ricordo che, dopo Scafati, dissi che il campionato era chiuso. Eppure venivamo da una sconfitta. Beh, adesso è arrivato il momento di festeggiare sul serio. A testimonianza di ciò il fatto che il nostro tecnico, per la seconda domenica di seguito, è andato a festeggiare dai nostri tifosi a fine gara”. E precisa. “Da domani bisogna iniziare a preparare la festa. Mi sento di dire che al 99% è fatta. Col Cassino mettere la parola fine”. (c.c.)

Related posts