Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano: “Voglio godermi questo momento”

L’allenatore reggino sulla gara: “A questo punto del campionato è difficile imporre grossi ritmi alle partite”. E sulla scelta di mandare in panchina Galantucci precisa: “Ho visto bene Profeta”.

mister_toscano_intervistato

L’allenatore reggino Mimmo Toscano (37)

Il traguardo è ad un passo e, domenica prossima contro il Cassino, potrebbe essere il gran giorno per mettere un punto ad un campionato strepitoso. Oggi un punticino bastava ai silani. Ed il tecnico, Mimmo Toscano (37), è soddisfatto della prova dei suoi. “Gara equilibrata quella contro una formazione in salute come il Monopoli. A differenza di Scafati siamo riusciti ad amministrare l’incontro. A differenze di altre gare c’è mancata incisività negli ultimi sedici metri. Ma va bene ugualmente. Ci stiamo avvicinando sempre di più al nostro obiettivo”. A Monopoli il Cosenza ha evitato di strafare badando al sodo. “A questo punto del campionato è difficile imporre grossi ritmi alle partite. Rischiare non conviene a nessuno. Loro venivamo da una vittoria. Noi, invece, volevamo dare continuità ai risultati delle ultime settimane e ci siamo riusciti”. Poi, il tecnico reggino spiega i motivi della scelta di Profeta preferito a Galantucci. “E’ un paio di settimana che il ragazzo mi sta dimostrando che vuole ritagliarsi uno spazio. Ha dimostrato di stare bene ed ho voluto premiarlo. Già in settimana avevo provato questa soluzione proprio in vista di questa trasferta insidiosa”. E su Parisi sottolinea. “L’ho lasciato in panchina perché l’ho visto contratto e non volevo rischiarlo. Spero di averlo al 100% per domenica contro il Cassino”. Un’altra settimana e i giochi potrebbero chiudersi definitivamente. “Aspettiamo il risultato di mercoledì del Gela. La speranza è che domenica possiamo festeggiare davanti al nostro pubblico”. Alla vigilia del match in Puglia il tecnico aveva tuonato soffermandosi su un entusiasmo ancora troppo pacato in città. “I giornali parlano di mercato e credo che questo distoglie la gente, la squadra e tutti dall’obiettivo storico. E’ giusto che tutti si godano questo momento. Per Cosenza vincere due campionati di fila non è una cosa normale. Io voglio godermelo fino in fondo”. E a testimonianza di ciò, per la seconda volta consecutiva, l’allenatore a fine gara è andato a prendersi l’abbraccio dei suoi tifosi. “Si, ripeto, voglio godermi questo momento, ogni attimo. Quello che siamo riusciti a fare è qualcosa di fantastico”. (er.pa.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it