Tutte 728×90
Tutte 728×90

Catanzaro-Cosenza: messi in vendita i diritti. E scoppia la polemica

All’andata fu RaiSportPiù a trasmettere la partita. Ora il rischio è che a trasmetterla sia un’emittente a pagamento (Conto Tv?). Sarebbe una beffa per i tifosi cosentini.

telecamera_bordocampott5b15dBisogna dare uno sguardo al comunicato della Lega per capire: “Cessione Diritti televisivi in esclusiva per la trasmissione in diretta di partite su canale televisivo satellitare e/o digitale terrestre, da mettere in onda con modalità pay o free: partita Catanzaro-Cosenza del 3 maggio 2009. La Lega Italiana Calcio Professionistico promuove la vendita dei diritti in oggetto per la seguente partita: Catanzaro-Cosenza 3 maggio 2009. Offerta base € 5.000,00 + Iva. Come previsto dalla vigente normativa la Lega invita le emittenti interessate a formulare offerte di acquisto per i diritti in oggetto: è stato indicato il corrispettivo minimo al di sotto del quale i diritti non potranno essere ceduti. Le offerte, di entità economica superiore a quelle come sopra individuate, dovranno pervenire in Lega, a Firenze, entro e non oltre il termine ultimo ed essenziale di venerdì 1 maggio 2009 alle ore 12.00. I diritti televisivi verranno ceduti all’emittente che avrà formulato la maggiore offerta”. Ragion per cui la Lega da la possibilità a tutti di acquistare l’evento. Possibile che Conto Tv ne approfitti visto che la Rai (che ha acquistato ad inizio stagione i diritti per trasmettere settimanalmente una partita di Lega Pro) sembra aver inspiegabilmente fatto dietrofront. Circa tre mesi fa, il direttore di Raisport, Massimo De Luca, aveva affermato: “Saremo pronti a trasmettere anche il derby di ritorno”. Una dichiarazione che aveva rincuorato tutti. A distanza di 90 giorni cosa è cambiato? Tant’è che, proprio su cosenzachannel.it, l’amministratore delegato di Conto Tv, Marco Crispino, affermò: “Non acquisteremo il derby di ritorno. Di sicuro ci saranno delle limitazioni e la gara sarà trasmessa dalla Rai”. Nasce spontanea una considerazione. Qualora dovesse essere un’emittente (vedi Conto Tv) ad acquistare la partita con ogni probabilità i tifosi rossoblù saranno costretti a pagare per assistere all’evento. Cosa che, nella gara d’andata, non è stata fatta con i tifosi giallorossi (a trasmetterla fu RaiSportPiù). E’ vero che oramai il calcio è business ma a “pagare” sono sempre gli stessi. Due pesi e due misure. Conosciamo troppo bene questo ritornello. (p.b.)  

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it