Tutte 728×90
Tutte 728×90

Parisi ironico: “Forse abbiamo dominato troppo questo campionato”

Parisi ironico: “Forse abbiamo dominato troppo questo campionato”

Il capitano, recuperato in pieno dopo l’infortunio, non riesce a spiegarsi come mai ci sia poco entusiasmo in città.

aniello_parisi

Nello Parisi, il capitano del Cosenza Calcio

Torna finalmente a disposizione, pienamente recuperato, il capitano simbolo di questo Cosenza. Nello Parisi è carico come un ragazzino per questa seconda promozione e non vede l’ora di festeggiare. “Speriamo di chiudere i conti domenica”, afferma con grinta. Dopo giornate passate in panchina ad incitare i compagni, adesso è pronto per dare il suo contributo: “Si, sto bene e sono a disposizione. Ieri ho provato nella partitella su un campo anche pesante: il ginocchio e la gamba hanno risposto benissimo. Il peggio sembra passato”. Dal capitano proviamo a sondare l’umore del resto del gruppo. “La squadra la vedo pimpante e concentrata. Fisicamente stiamo bene e siamo pronti per questa gara. Tutti noi sappiamo l’importanza che riveste la sfida col Cassino e cercheremo di affrontarla con la cattiveria agonistica giusta”. Nella squadra laziale militano molti “amici” di Nello. “Ho sentito Paschetta, ma non penso proprio che giochi. Con Guzzo, invece, la stagione di Mondonico sembrava mettersi bene e poi è scivolata via. E’ poi c’è Caligiuri – continua Parisi – che penso sia una delle persone più legate al Cosenza che abbia mai conosciuto. Un grande organizzatore. Era un esempio per noi”. Domenica Nello potrebbe festeggiare la sua terza promozione col Cosenza. Un piccolo record, l’ennesimo. “Nel ’97/’98 eravamo una squadra molto compatta che sapeva quello che voleva. L’anno scorso eravamo semplicemente i più forti. Mentre quest’anno la cosa che mi rimarrà impressa è la continuità che abbiamo dimostrato in tutto il campionato.Nelle partite come negli allenamenti”. Domenica però prima di festeggiare ci sarà da battere la squadra biancoblù e poi sperare nel pareggio del Gela. “Noi pensiamo a noi. Loro sono una squadra che in casa ha difficoltà mentre in trasferta gioca bene e subisce pochi gol. Noi dovremo essere concentrati e ripetere la stassa gara che abbiamo fatto col Gela”. L’unico appunto che muove Parisi è sulla freddezza che l’ambiente esprime: “Mi dispiace non notare tanto entusiasmo nella città. Ma forse la colpa è anche nostra che abbiamo fatto troppo bene in questo campionato. Forse non dovevamo dominarlo così come abbiamo fatto”. Naturalmente scherza. (Daniele Mari)

Related posts