Tutte 728×90
Tutte 728×90

Napolitano: “Il derby di Calabria? E’ come Roma-Lazio”

L’ex difensore rossoblù: “Ho avuto modo di disputare molti derby, ma quello tra rossoblù e giallorossi rimane quello più sentito”. E sulla sfida di domenica: “E’ da tripla”.

ugo_napoltiano

L’ex stopper silano Ugo Napolitano (44)

In attesa del big-match di domenica prossima , cosenzachannel.it è andato alla ricerca di chi di derby è un esperto. Pensieri e parole ad Ugo Napolitano (44) ex “roccia”  della difesa rossoblu. Dopo le otto stagioni trascorse in riva al Crati, infatti, l’esperto difensore ha vestito le casacche della Reggina, del Catanzaro per poi chiudere la carriera nelle file della Paolana. A testimonianza del fatto che Catanzaro-Cosenza non sia un incontro come gli altri, il “mastino napoletano” lo paragona persino alla stracittadina dell’Olimpico. “E’ un po’ come se si dovesse giocare Roma-Lazio. Io ho avuto modo di disputare molti derby, ma quello tra rossoblù e giallorossi rimane quello più sentito. Ricordo – continua Napolitano – che di questa partita se ne parlava già molti mesi prima. La stessa cosa non la posso dire per le partite giocate contro la Reggina”. L’incontro, sentito dalle due tifoserie, non poteva non contagiare anche i calciatori delle due compagini. “L’atmosfera in campo era strana, l’aria era pesante e si cercava di intimorire l’avversario in qualsiasi modo e di conseguenza saltavano quasi sempre gli schemi di gioco”.
Sull’esito finale dell’incontro del “Ceravolo”, Napolitano non si sbilancia più di tanto: “Il derby è una partita speciale e non vedo nessuna delle due squadre particolarmente favorite. Sulla schedina mi giocherei una tripla. Sicuramente il Cosenza ha qualcosa in più, vedi l’esperienza di molti calciatori ma il risultato è tutt’altro che scontato”. La capolista sarà orfana dei propri sostenitori per via della decisione presa dal “Casms” ma ciò non dovrebbe creare particolari problemi alla formazione di Toscano. “Nel Cosenza giocano molti cosentini e come tali sentiranno la partita molto più degli altri. Dovranno essere loro a spronare i compagni cercando di portare a casa un risultato positivo che potrebbe voler dire promozione”. Se il Cosenza è ormai ad un passo dalla promozione, stesso non si può dire per i ragazzi di Provenza impegnati, alla fine della regular season, con la lotteria dei play-off che poca fortuna ha portato negli ultimi anni ai giallorossi. “Gli spareggi per poter salire di categoria sono ostici e il Catanzaro dovrà cercare di arrivare seconda in classifica per poter sfruttare il fattore campo. L’impresa è ardua -osserva Napolitano – il Gela non molla ma tutto è possibile”. Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, Ugo Napolitano è rimasto sempre a contato con il mondo del calcio. Attualmente è responsabile del settore giovanile della Virtus Villese di Villa San Giovanni, ma già dalla prossima stagione potrebbe approdare in una nuova società. (Stefano Sicilia)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it