Tutte 728×90
Tutte 728×90

Catanzaro-Cosenza: al “Ceravolo” nessuno si fa male (0-0)

Finisce in parità il derby. Si è giocato solo un tempo. Nella ripresa accade poco. Da segnalare due traverse (nel primo tempo) per i giallorossi con A. Montella e Tomi.

img_4789

La coreografia dei padroni di casa

E’ stato derby vero per un tempo al “Ceravolo”. Replay della gara d’andata, specialmente nella ripresa. Eppure le premesse lasciano presagire ad un derby ricco di emozioni. Buon primo tempo con le due squadre che sembravano voler prevalere l’una sull’altra. Due traverse colpite dai padroni di casa nel giro di dieci minuti. La prima con Montella A. che, ad Ambrosi battuto, colpisce incredibilmente la traversa. Successivamente è Tomi su calcio piazzato a scheggiare il legno. Poco più tardi ancora Ambrosi protagonista su Iannelli. Nella ripresa il nulla assoluto. Da segnalare soltanto i tanti falli e le numerose sostituzioni.  
CRONACA. I due allenatori, alla vigilia, avevano entrambi un dubbio sulla destra di centrocampo. Provenza ha scelto Corapi, Toscano ha optato per Danti. Ciò significa che Mangiacasale e Occhiuzzi inizieranno dalla panchina. A proposito di Occhiuzzi, il centrocampista ha sfidato la “Capraro” andando proprio sotto il settore di curva giallorossa. Una sorta di sfida che ha dato il là ad una bordata di fischi verso il giocatore rossoblù. Grande assente di giornata, oltre ai tifosi cosentini a cui il Casms ha vietato la trasferta per motivi di ordine pubblico, anche l’attaccante giallorosso Max Caputo (28). Coreografia dei tifosi di casa. Nulla a che vedere con la splendida coreografia dell’andata da parte dei tifosi rossoblù. Catanzaro in maglia rossa con bande gialle, Cosenza in maglia bianca. Inizia a spron battuto di Polani e compagni. Al 2′ punizione di Moschella che termina abbondantemente a lato. Al 5′ ammonito Montella F.per fallo su Catania. All’8′ l’arbitro sorvola su un bruttissimo fallo di Benincasa su De Rose. All11′ Catanzaro vicino al vantaggio. Corapi crossa da destra, Braca devia il pallone che scavalca Ambrosi. Sulla linea di porta Montella A. sciupa scaraventando la sfera sulla traversa. Al 13′ ammonito Danti per protesta dopo un fallo di Catania su Tomi. Al 14′ Tomi su calcio piazzato va a colpire la seconda traversa per i padroni di casa. Da segnalare che la squadra di Provenza gioca col vento a favore. Poco più tardi Cosenza vicino al gol con Polani. Il suo tiro deviato termina in angolo. Poco più tardi miracolo di Ambrosi. Tutto nasce da una punizione di Corapi. Nell’area piccola parapiglia con Iannelli che riesce a deviare ma Ambrosi riesce a compiere un vero e proprio miracolo. Al 28′ contatto in area silana tra Braca e Iannelli. L’arbitro lascia proseguire. Al 30′ Corapi col sinistro impegna Ambrosi costretto a distendersi per far sua la sfera. Al 31′ si accendono gli animi. Tomi rifila una gomitata a De Rose. L’arbitro sorvola incredibilmente. Al 35′ De Rose ammonito per fallo da tergo su Tomi. Al 40′ Corapi cade in area ma l’arbitro lascia, giustamente, proseguire.
RIPRESA. Nessun cambio all’inizio della ripresa. Al 3′ Danti fermato con le cattive da Ciano. Il furetto di San Giovanni costretto ad uscire in barella per farsi medicare. Al 7′ cross di Corapi per Ianneli, che solo davanti ad Ambrosi, che cicca clamorosamente. Al 9′ De Rose scaglia un tiro dai 25 metri che Mancinelli devia in angolo. Al 10′ Danti cade in area giallorossa. L’arbitro assegna solo un angolo dal quale non scaturisce nulla di pericoloso. E’ una ripresa con un ritmo più basso rispetto al primo tempo. Al 17′ primo cambio. Fuori Chianello e dentro Parisi. Al 20′ punizione di Moschella con Mancinelli brava a respingere. Al 22′ secondo cambio per i silani. Fuori Polani e dentro Occhiuzzi. Mortelliti-Danti nuovo duo d’attacco. Al 27’st Catania ammonito per fallo su Corapi. Al 32′ primo cambio per i padroni di casa: dentro l’ex Pippa al posto di Tomi. La ripresa stenta a decollare. Il Cosenza sembra essere pago del pareggio. Il Catanzaro prova con qualche lancio lungo a mettere in difficoltà la difesa silana senza successo. All’88’st ancora Moschella prova dai 40 metri su punizione. La sfera viene ribattuta dalla barriera. Ammonito Battisti all’89’st. Terzo cambio per il Catanzaro: dentro Falomi, fuori Iannelli. Dopo cinque minuti di recupero l’arbitro sancisce la fine delle ostilità. Un apri che accontenta il Cosenza che domenica prossima può festeggiare la promozione.

Il tabellino della gara
:
CATANZARO-COSENZA 0-0
CATANZARO: Mancinelli; Montella F., Gimmelli, Di Maio, Ciano; Corapi (37’st Mangiacasale), Benincasa, Berardi, Tomi (32’st Pippa); Montella A., Iannelli (45’st Falomi). A disp.: Parisi, Di Meglio, Bruno, Frisenda. All Provenza
COSENZA: Ambrosi; Bernardi, Braca, Moschella, Chianello (17’st Parisi); Danti, De Rose, Battisti, Catania; Mortelliti; Polani (22’st Occhiuzzi). A disp.: Guizzetti, Morelli, Musacco, Fabio, Galantucci. All. Toscano
ARBITRO: Nasca di Bari
NOTE: Giornata soleggiata con terreno di gioco in discrete condizioni. Circa cinquemila spettatori presenti. Assenti i tifosi del Cosenza a cui è stata negata la trasferta dal Casms per motivi di ordine pubblico. Ammoniti: 5′ Montella F. (Cz), 13′ Danti (Cs), 35′ De Rose (Cs), 27’st Catania (Cs), 36’st Moschella (Cs); Angoli: 5-3; Recupero: 1’pt-5’st;

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it