Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano: “Non stava a noi rischiare”

Toscano: “Non stava a noi rischiare”

Il tecnico silano sul derby: “Giocavamo per due risultati. Adesso ci manca solo un punto per la matematica. Non dobbiamo dimenticare che il nostro obiettivo è la promozione del campionato”.

toscano_intervistato

Il tecnico silano Mimmo Toscano (37)

Chissà cosa è successo a fine gara. Lo sguardo di Mimmo Toscano (37) a fine gara non convince. Sembra riflettere su qualcosa il tecnico del Cosenza. In merito alla gara l’allenatore reggino sottolinea. “Giocavamo per due risultati. Non stava a noi rischiare. Sappiamo quello che vogliamo e per ottenerlo ci bastava anche un punto. Domenica prossima vogliamo festeggiare davanti ai nostri tifosi una cavalcata splendida e che ci ha visti protagonisti dall’inizio alla fine”. Ritornando sul derby, a chi gli chiede se si poteva fare qualcosa di più, Toscano risponde. “Abbiamo combattuto dal primo minuto creando qualche problema ai giallorossi. Chiedere uno sforzo in più ai ragazzi a questo punto del campionato è difficile. Abbiamo disputato una buona gara. La sostituzione di Chianello? Purtroppo si è allenato poco in settimana. L’ho visto in difficoltà ed ho preferito sostituirlo con Parisi visto che Corapi a sinistra era molto mobile”. E quando deve spiegare l’abbraccio finale con il suo vice Napoli sottolinea. “Ci manca un punto per la matematica. Lo diciamo da settimane speriamo che arrivi. Vediamo il traguardo sempre più vicino e non vediamo l’ora. Oggi un’altra ostacolo è stato superato. Ci siamo complicati la vita domenica scorsa e bisogna cambiare rotta. Il nostro augurio è quello di festeggiare con la nostra gente che ci ha sospinto dalla cavalcata dell’anno corso fino a quella di quest’anno”. Quasi a voler dire: chi si accontenta gode! (c.c.)  

Related posts