Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice sportivo: Cosenza multato. Melfi, Monopoli e Gela decimate

La società silana dovrà pagare cinquemila euro per aver accreditato in tribuna alcuni sostenitori. I pugliesi, prossimi avversari al San Vito, saranno senza tre pedine importanti.

logo_aiaVentuno calciatori squalificati e quattro società multate. Si sarà sicuramente divertito questa settimana il giudice sportivo. Ad iniziare dal Cosenza costretto a dover sborsare cinquemila euro. Questa la motivazione che ha indotto alla multa: “Perché in assenza di propri sostenitori al seguito, per il provvedimento cautelare, venivano accreditati per l’ingresso in tribuna alcuni sostenitori che al termine della gara assumevano atteggiamento deliberatamente provocatorio verso la tifoseria locale, provocandone la reazione ; tale comportamento si manifesta di particolare gravità per il potenziale pericolo di provocare più gravi incidenti, vanificando l’opera di prevenzione”. Anche per il Catanzaro penale di mille euro “perché propri sostenitori introducevano ed accendevano nel proprio settore numerosi bengala e fumogeni, facendo esplodere nel recinto di gioco diversi petardi, alcuni dei quali di notevole potenza, senza conseguenze”. Per quanta riguarda i giocatori squalificati Melfi, Monopoli e Gela dovranno fare a meno di tre pedine imporanti. Il Melfi, prossimo avversario del Cosenza, dovrà rinunciare a Scianname, Gabrieli e Tufano. (c.c.)

Queste le decisioni del giudice sportivo dopo la 32esima giornata di LP2-C:
Ammenda a società:
€ 5.000,00 COSENZA perché pur in assenza di propri sostenitori al seguito, per il provvedimento cautelare, venivano accreditati per l’ingresso in tribuna alcuni sostenitori che al termine della gara assumevano atteggiamento deliberatamente provocatorio verso la tifoseria locale, provocandone la reazione; tale comportamento si manifesta di particolare gravità per il potenziale pericolo di provocare più gravi incidenti, vanificando l’opera di prevenzione.
€ 3.000,00 ANDRIA perché propri sostenitori in campo avverso rivolgevano, con l’utilizzo di un megafono, frasi offensive e provocatorie verso la tifoseria locale; gli stessi indirizzavano verso un addetto federale numerosi sputi che lo raggiungevano in più parti del corpo.
€ 2.000,00 CASSINO perché persona non tesserata per la società ed alla stessa riconducibile, indebitamente presente nel recinto di gioco, rivolgeva ad un assistente arbitrale frasi offensive costringendo l’arbitro a sospendere la gara per il suo allontanamento; perchè propri sostenitori introducevano ed accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni, uno dei quali veniva lanciato nel recinto di gioco, senza conseguenze; gli stessi lanciavano sul terreno di gioco bottigliette semipiene, senza conseguenze.
€ 1.000,00 CATANZARO perché propri sostenitori introducevano ed accendevano nel proprio settore numerosi bengala e fumogeni, facendo esplodere nel recinto di gioco diversi petardi, alcuni dei quali di notevole potenza, senza conseguenze.
Allenatori squalifica per due gare:
DARRIGO FRANCESCO (MANFREDONIA) per comportamento offensivo verso l’arbitro durante la gara (espulso).
Allenatori squalifica per una gara:
SANDERRA LUCA (BARLETTA) per atteggiamento irriguardoso verso un assistente arbitrale durante la gara (espulso, allenatore in seconda).
IMPROTA GIOVANNI (CATANZARO) per comportamento non regolamentare in campo e per scorrettezze verso tesserati della squadra avversaria, al termine del primo tempo di gara (espulso, allenatore in seconda).
Calciatori espulsi squalifica per tre gare:
RANA LUIGI (NOICATTARO) per aver volontariamente colpito un avversario entrando con gamba tesa, con il chiaro intento di procurargli danno fisico.
Calciatori espulsi squalifica per due gare:
LACARRA GIUSEPPE (MONOPOLI) per atto di violenza verso un avversario al termine del primo tempo di gara, rientrando negli spogliatoi.
Calciatori espulsi squalifica per una gara:
MORING SALVATORE (BARLETTA) per atto di violenza verso un avversario in azione di gioco.
BONGIOVANNI LIBORIO (IGEA VIRTUS) per atto di violenza verso un avversario in azione di gioco.
MATRISCIANO ANTONIO (ISOLA LIRI) per atto di violenza verso un avversario in azione di gioco.
FORTUNATO LORENZO (MANFREDONIA) per atto di violenza verso un avversario in reazione.
Calciatori non espulsi squalifica per una gara:
TUFANO MARCO (MELFI) per condotta gravemente scorretta verso un avversario al termine della gara.
Calciatori squalifica per una gara per recidività in ammonizione:
GABRIELI EMANUELE (MELFI)
SCIANNAME CLAUDIO (MELFI)
PETITTO GIUSEPPE ANGELO (PESCINA)
FABBRO ALESSANDRO (BARLETTA)
BONFARDINO ALBERTO (MONOPOLI)
CRUCIANI MICHEL (PESCINA)
LAGNENA NICOLA (SCAFATESE)
BIANCIARDI STEFANO (VIBONESE)
CASOLI GIACOMO (CASSINO)
DAIELLO ROCCO (GELA)
SCHIAVON NATHAN (GELA)
UNNIEMI DANIELE (GELA)
BALISTRERI PIETRO (MONOPOLI)
COLELLA FRANCESCO (MONOPOLI)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it