Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano: “Ho vinto da giocatore e allenatore. Ed ora mi godo questa festa”

Toscano: “Ho vinto da giocatore e allenatore. Ed ora mi godo questa festa”

L’allenatore sull’impresa storica: “Questo giorno rimarrà impresso nella mente di tutti i cosentini e non solo”. E poi svela: “Dopo la vittoria contro l’Andria ho capito che saremmo stati promossi”.

toscano_a_petto_nudo

Toscano a petto nudo si gode la festa

E’ su di giri Mimmo Toscano. Festeggia una promozione inseguita sin dal mese di luglio. Abbraccia e bacia tutti, corre sotto la curva e emulando i suoi calciatori, rimane a petto nudo. “Tengo a precisare che questo è il terzo campionato vinto a Cosenza. Il primo lo vinsi da calciatore nel 97-98 e poi gli ultimi due da allenatore.” Per il futuro, il mister reggino non si lascia sfuggire nulla. “Non è il momento di parlare del mio futuro. Oggi è un giorno di festa, un giorno che rimarrà impresso nella mente di tutti i cosentini e non solo”. Parole di elogio anche per i giocatori rossoblù veri protagonisti della vittoria del campionato. “I ragazzi hanno onorato la maglietta in tutte le partite. Se il Cosenza può godere e festeggiare il merito è tutto loro. Nei rarissimi momenti in cui abbiamo avuto delle difficoltà, la squadra ha risposto alla grande e ha lavorato con maggiore impegno durante la settimana”. Mimmo Toscano non dimentica chi gli è stato vicino in questa annata. “Dedico la promozione in Prima Divisione alla mia famiglia. Nei momenti meno belli, dentro e fuori dal campo, mi sono stati vicini. Senza di loro sarebbe stato difficilissimo andare avanti”. Solo oggi si è avuta la matematica promozione ma il coach rossoblù confessa di averla raggiunta anticipatamente. “Ho capito che saremmo saliti dopo la vittoria contro l’Andria dell’11 aprile. Da quel momento in poi non ho avuto dubbi sull’esito finale positivo del campionato”. (Stefano Sicilia)

Related posts