Tutte 728×90
Tutte 728×90

Corbelli: “Adesso basta. Cosenza merita rispetto”

Corbelli: “Adesso basta. Cosenza merita rispetto”

Il leader di Diritti Civili punta il dito contro Rai e Mediaset: “Non hanno dato risalto ad una promozione storica. Quando Pagliuso fu arrestato invece…”.   

curva_sud_cosenza-melfiIl leader del movimento Diritti civili, Franco Corbelli, non ci sta e punta il dito contro la “Domenica Sportiva” e “Controcampo”. Corbelli non ha digerito il silenzio da parte delle trasmissioni televisive nazionali. “Credo che la seconda storica promozione del Cosenza meritasse e merita tutt’ora rispetto e spazio nei programmi sportivi nazionali, pronti invece a criminalizzare il Cosenza per la vicenda dell’arresto dell’ex presidente Paolo Pagliuso, poi completamente assolto”. Corbelli è intervenuto alla trasmissione il “Processo di Biscardi”, in onda su 7 Gold, che ha dedicato uno spazio alla promozione del Cosenza Calcio 1914 in C1 per “parlare – riporta la nota – della nuova storica conquista dei lupi e della straordinaria festa di popolo al San Vito e per le strade della città. Purtroppo ancora una volta anche quest’anno – prosegue Corbelli – nonostante la seconda consecutiva storica promozione, nessuno ha ricordato la grande impresa del Cosenza. Solo Il Processo del mio amico Biscardi, grazie al mio intervento telefonico, ha permesso di parlare di questa grande conquista, della straordinaria festa dei tifosi e del popolo rossoblù, di ricordare ancora una volta la grande ingiustizia subita dal Cosenza nel 2003 con la ignobile cancellazione (che grida ancora vendetta) dalla serie B e da tutti i campionati professionistici, per il ritardo di un giorno nella presentazione della documentazione. Ringrazio Biscardi – conclude Corbelli – che in questi anni mi ha sempre consentito di difendere il Cosenza Calcio e le squadre del Sud”. (p.b.)

Related posts