Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice Sportivo: quattro gli squalificati per quanto riguarda la LP2-C

Giudice Sportivo: quattro gli squalificati per quanto riguarda la LP2-C

Ammende salate al Gela e al Varese. Tutte le ammonizioni di coloro che non parteciparanno agli spareggi saranno azzerate nel prossimo campionato.

logo_aiaFinito il campionato, non finisce però il compito del Giudice Sportivo che continua ad infliggere sanzioni di ogni genere a calciatori e società. L’ultimo turno è risaputo essere molto più soft degli altri ed è in quest’ottica che si spiegano le sole quattro squalifiche. Spicca però anche un’ammenda salata al Gela ed una al Varese, prossimo avverario dei lupi nella supercoppa. Ecco però tutti i provvedimenti nel dettaglio:
AMMENDE SOCIETA’:
 
€ 5.000,00 GELA CALCIO S.P.A. perchè propri sostenitori attendevano l’arrivo del pullman della squadra avversaria, contro i cui occupanti indirizzavano frasi offensive e minacciose, colpendo le fiancate del mezzo con pugni e calci, impedendone l’ingresso all’impianto sportivo; l’intervento delle forze dell’ordine permetteva l’accesso del mezzo nel piazzale antistante gli spogliatoi, ed al momento dell’uscita degli occupanti, dall’esterno venivano lanciati al loro indirizzo numerosi sassi, senza conseguenze; perchè altri sostenitori costringevano alcuni accompagnatori della squadra ospite ad abbandonare i posti in tribuna loro riservati; uno di questi ultimi abbandonando precipitosamente la tribuna veniva colpito con una pedata senza conseguenze (obbligo risarcimento danni, se richiesti).
€ 3.000,00 VARESE 1910 S.P.A. perchè propri sostenitori prima dell’inizio della gara, attendevano l’arrivo del pullman della squadra ospite per indirizzare verso gli occupanti frasi offensive e colpire le fiancate del mezzo con calci e pugni; un sostenitore lanciava una bottiglia di vetro che colpiva il finestrino del lato autista senza conseguenze; gli stessi sostenitori prima della gara esponevano uno striscione contenente una frase minacciosa nei confronti dell’arbitro; a richiesta dello stesso lo striscione veniva rimosso prima dell’inizio della gara con la fattiva collaborazione di un dirigente locale (obbligo risarcimento danni, se richiesti).
CALCIATORI SQUALIFICATI PER UNA GARA:
YOUSSOUF KONE (CASSINO S.R.L.) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete senza ostacolo, OTTOBRE PASQUALE (ANDRIA BAT S.R.L.), TANGORRA MASSIMILIANO (BARLETTA CALCIO S.R.L.), CASCONE PIETRO (VIGOR LAMEZIA S.R.L.)

Related posts