Tutte 728×90
Tutte 728×90

Nel pomeriggio triangolare benefico a Paola, ma la testa è al 29 maggio

Il Cosenza prima farà visita al Santuario di San Francesco, poi scenderà in campo per la solidarietà. Nel frattempo cresce l’attesa per ciò che avverrà nel prossimo CdA.

coreografia

La coreografia della Sud nel derby

Quando c’è da aspettare è normale che possa salire un po’ di ansia. Cosenza è una città che ne ha vissute di cotte e di crude e la paura di dover nuovamente inseguire delle date che non arrivano mai è tanta. L’attuale dirigenza è degna delle massime lodi per quanto ha fatto nel biennio in questione. Ha ridato lustro allo sport cittadino, ha saputo creare un feeling particolare con i tifosi, ha dato il via ad un progetto marketing di primo piano (lo Store è un fiore all’occhiello) ed ha soprattutto dimostrato con i fatti di sapere il fatto suo. Nel calcio, però, la riconoscenza è qualcosa che non esiste. La piazza chiederà sempre il top ed al momento il massimo è rappresentato dalla serie B, categoria della quale l’intera provincia sembra intrappolata. Se si prendono come punti di riferimento le parole dell’amministratore delegato Chianello (“noi in A  tra cinque anni”) e quelle scritte nel comunicato del CdA (“allo stato attuale non ci sono le condizioni per garantire un programma ambizioso in virtù delle risorse economiche investite nelle ultime due stagioni”) c’è un’evidente stonatura. Che per fare bene anche in Prima Divisione sia necessario rinforzare (tanto) la squadra, non c’è il minimo dubbio così come non piove sul fatto che, da soli, Paletta e il resto dei dirigenti non possono più continuare in questa avventura, se non (come da loro stessi detto) con un progetto diverso da quello che si aspetterebbe la piazza. Nel frattempo anche nello spogliatoio iniziano le prime domande sul futuro di ogni singolo calciatore in rosa. Nessuno ha parlato con nessuno di rinnovi di contratti e le contrattazioni non inizieranno prima del nuovo mese. Anche il mercato è bloccato, ma di questi tempi un anno fa la nuova squadra era già bella e pronta. Oggi pomeriggio tutto l’entourage si recherà a far visita al Santuario di San Francesco di Paola per poi disputare un triangolare di calcetto a scopo benefico.  (c.c.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it