Tutte 728×90
Tutte 728×90

Tutti i numeri del campionato

Tutti i numeri del campionato

Cosenza migliore difesa, Vigor Lamezia un colabrodo. Il miglior realizzatore dei rossoblù è Polani con 6 centri, mentre il Catanzaro quello imbattuto più a lungo.

mortelliti_gol

Ciccio Mortelliti esulta dopo un gol

La regular season è terminata da un paio di giorni e cosenzachannel.it vi offre un’analisi completa di quelli che sono stati i dati statistici del girone C della Seconda Divisione. Nelle partite casalinghe, nessuno è riuscito a fare meglio del Cosenza. Al San Vito infatti, Parisi e compagni, hanno totalizzato 38 punti frutto di undici vittorie e cinque pareggi. Palma d’oro alla migliore squadra da trasferta va al Gela. I siciliani hanno conseguito quasi il 50% dei punti totali lontani dal “Presti” ovvero 30 sui 61 ottenuti.  Le uniche compagini a non aver vinto neanche un match in trasferta sono state l’Isola Liri e la Val di Sangro. La porta meno violata della stagione è stata quella difesa da Stefano Ambrosi e Massimiliano Guizzetti. Sono solo 16 le reti subite dalla formazione di Toscano. Al contrario, Andrea Panico numero uno della Vigor Lamezia, ha dovuto raccogliere la palla in fondo alla rete per ben 49 volte. Se il Cosenza vanta il miglior reparto difensivo, sicuramente non può fare lo stesso per quello offensivo. Osservando le realizzazioni degli attaccanti delle prime cinque formazioni della classifica, ne viene fuori una fotografia alquanto anomala. I centravanti a disposizione di mister Toscano sono andati a rete in quindici occasioni e quello più prolifico risulta essere Enrico Polani con 6 centri all’attivo. Ben diversa la situazione per quello che riguarda i reparti avanzati delle squadre che si affronteranno negli spareggi play-off. Le prime linee del Gela, grazie soprattutto alle 16 marcature di Franciel, hanno realizzato 23 gol. Sono state invece, 29 quelli collezionati dagli attaccanti del Catanzaro; 33 cartellini timbrati dalle punte del Pescina e 17 per quelle dell’Andria. C’è da sottolineare però, che la capolista è riuscita a far segnare molti dei suoi uomini e per l’esattezza 11. Ha fatto di meglio solo l’Andria con 12 giocatori diversi ad avere realizzato almeno un gol. Si è laureato MVP della stagione il centravanti del Melfi Gianluca De Angelis, che con le sue 19 marcature ha contribuito alla permanenza in Seconda Divisione delle formazione lucana. Sempre il Melfi annovera tra le sue fila il giocatore più “cattivo”. Si tratta del centrocampista Gianluca Bacchiocchi che ha rimediato 12 cartellini gialli. Il “nostro” Ciccio De Rose segue ad una sola lunghezza di distacco. Nella speciale classifica dei “cattivi”, Enrico Polani è al primo posto,in concomitanza con Laviano del Barletta, per quanto concerne i rossi diretti. L’attaccante rossoblù ne ha ricevuto 2, una nella trasferta vittoriosa di Melfi, l’altro nella sfida che ha deciso il campionato con il Gela dove l’ex beneventano si fece espellere direttamente dalla panchina. La migliore serie di risultati utili consecutivi spetta al Catanzaro. La squadra di Provenza ha conosciuto la prima sconfitta solo nell’incontro del 15-02-2009 valevole per la ventitreesima giornata del campionato. I giallorossi infatti, caddero in casa dell’Igea Virtus e alla fine persero per  1-0. La stagione appena conclusa ha messo alla prova la pazienza, e non solo, di molti allenatori.  Sono stati tanti, i presidenti che hanno deciso di esonerare il proprio tecnico. Il primo a farne le spese è stato Renato Cioffi coach della neo promossa Aversa Normanna. Al suo posto, la società campana ha richiamato Raffaele Sergio, già trainer dei granata nella stagione precedente. Col trascorrere delle domeniche, il valzer delle panchine è diventato pian piano più frenetico.  Hanno cambiato la direzione tecnica le seguenti squadre: Val di Sangro, Isola Liri, Barletta, Pescina, Manfredonia, Andria, Monopoli e Cassino. Proprio su queste ultime due panchine sono state chiamate due vecchie conoscenze del calcio nostrano. In puglia è andato Gigi De Rosa, mentre nel lazio il tecnico cosentino Vincenzo Patania.   (Stefano Sicilia)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it