Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza: nel cda di oggi non dovrebbero esserci novità rilevanti

Cosenza: nel cda di oggi non dovrebbero esserci novità rilevanti

Si lavora per trovare il pool di imprenditori disposti ad entrare in società. Al momento però, la situazione è in fase di stallo. Bisognerà attendere almeno un’altra settimana.

peppuccio_e_mirabelli1

Pagliuso e Mirabelli: la coppia che scoppia

Continua senza sosta ma purtroppo senza importanti novità, il lavoro del segretario nazionale dei commercialisti Giorgio Sganga e del sindaco Perugini. L’obiettivo, noto ormai da tempo, è di trovare un pool di imprenditori disposti ad entrare in società versando quote di 200 mila euro. Facile a dirsi, meno, almeno in tempi brevi, mettere nero su bianco la risoluzione del problema. Ed allora, almeno nella odierna assemblea dei soci, sarà difficile avere novità rilevanti. Questo è quanto riportato oggi dalle colonne di Gazzetta del Sud che traccia inoltre, le possibili soluzioni e le strade che il digì Mirabelli potrebbe percorrere. Il primo nodo da verificare, sarà l’effettivo esito dei primi sondaggi operati da Perugini e Sganga fra gli imprenditori locali. Al momento pare che nessuno si sia fatto avanti per entrare a far parte di questo nuovo progetto e, in attesa di novità, c’è da iniziare a riflettere su quali saranno le altre strade percorribili. Se il disegno di Sganga non dovesse prender piede, sarà innanzitutto fondamentale capire quali sono le intenzioni degli attuali proprietari del sodalizio bruzio. Paletta e Citrigno, hanno manifestato la volontà di mollare, Chianello potrebbe restare mentre gli altri soci come De Rose e Salerno sarebbero al momento indecisi. In queste condizioni sarebbe indubbiamente difficile portare avanti il progetto. In questo caso, Mirabelli, potrebbe rimettere incarico e responsabilità nelle mani del sindaco, il quale dovrà convocare gli imprenditori cosentini a lui vicini per trovare una soluzione rapida e fondata su basi concrete. A questo punto potrebbero farsi avanti i Pagliuso, che, da soli o insieme ad altri soci, sembrano al momento gli unici in grado di poter far fronte all’investimento previsto da Mirabelli. Il dg, ha un quadro della situazione che si presenta attualmente poco chiaro e si trova a dover risolvere un bel rompicapo. Ci vorrà almeno una settimana per avere i primi esiti.  (f.p.)

Related posts