Tutte 728×90
Tutte 728×90

Calcio giovanile: Spettacolo e reti nel ricordo di Massimiliano Catena

Calcio giovanile: Spettacolo e reti nel ricordo di Massimiliano Catena

La manifestazione, giunta alla quindicesima edizione ha visto sfidarsi le squadre giovanili cosentine sul campo della Marca. La vittoria è andata alla Pro Cosenza che si è imposta in finale ai rigori, proprio contro i padroni di casa.

premiazione_curva_nord

La Curva Nord premia la mamma di Catena

Due giorni di calcio, nel ricordo di Massimiliano Catena, ex giocatore rossoblù, scomparso in circostanze tragiche nell’Ottobre del 1992. Alla kermesse calcistica, che si è svolta al Marca e che ha coinvolto le migliori società giovanili del panorama calcistico cosentino, erano presenti la madre del centrocampista, insieme a tanti compagni che fecero grande il Cosenza agli inizi degli anni ’90. Gigi Marulla, Gigi De Rosa, Ugo Napolitano e altri, non sono voluti mancare al memorial che da quindici anni, nel ricordo sempre vivo dell’ex bandiera rossoblù, offre una importante passerella ai piccoli talenti della nostra città. Per la cronaca, al termine della due giorni di sfide, la coppa la ha portata a casa il Pro Cosenza del giovane allenatore Franzese, che in finale, al termine di una accesa partita terminata due a due, ha battuto i padroni di casa della Marca ai calci di rigore. Irrefrenabile la gioia dei ragazzi di Franzese e la corsa ad abbracciare il mister. Proprio come la corsa di Catena, che dopo il gol realizzato alla Ternana nella sua ultima partita al San Vito, libero la sua gioia correndo sotto la curva ad abbracciare ideologicamente la tifoseria rossoblù, prima di perdere la vita in un tragico incidente sulla Salerno-Reggio Calabria. A margine del memorial, i ragazzi della Curva Nord (intitolata proprio al compianto calciatore) hanno consegnato una targa alla mamma di Massimiliano.  (f.p.)

Related posts