Tutte 728×90
Tutte 728×90

Come sarà la prossima Lega Pro?

Come sarà la prossima Lega Pro?

Tante squadre rischiano di sparire. Foggia e Foligno sono alle prese con grossi problemi societari. Il Taranto è in vendita ed ha 3 milioni di euro di debiti. In deficit anche Pisa, Sambenedettese e Pistoiese. E intanto qualcuno spera nei ripescaggi.

blasi_molla_la_societ

Balsi vuole mollare il Taranto

Situazione critica per diverse compagini che l’anno prossimo dovrebbero, a questo punto meglio usare il condizionale, affrontare il campionato di Lega Pro 1. Il Taranto, è in piena crisi societaria. Il presidente dei pugliesi, ha da tempo invocato l’aiuto delle istituzioni, senza avere risposte concrete. E’ di oggi la notizia che Blasi, ha messo in vendita il sodalizio rossoblù ma sarà difficile trovare un imprenditore pronto ad un esborso di circa 3 milioni fra debiti e costi gestionali. Caso singolare a San Bendetto del Tronto. La società è in vendita ma nessuno è interessato ad acquisire le quote e nelle ultime ore, dopo la messa in mora e il blocco del fido bancario, è stato oscurato finanche il sito ufficiale del sodalizio, chiuso per gli inadempimenti al pagamento del dominio web. Anche il Pisa è sull’orlo del baratro. Dopo la retrocessione dalla cadetteria, il presidente Pomponi, ha dichiarato di non aver più la forza economica per iscrivere e mantenere la squadra nel prossimo campionato. Di tutta risposta, il sindaco, ha ribadito di aver aiutato la società in passato e di non voler più cercare banche disposte a offrire somme di denaro da destinare ai toscani. Ne è scaturita una lite in diretta tv e il rapporto è ormai incrinato. Sono finiti a Pisa i tempi del vulcanico ma mai dimenticato presidente Anconetani. Terremoto anche a Pistoia e Foligno. Le due società, negli scorsi mesi avevano già preannunciato la volontà di lasciare, e negli ultimi giorni hanno manifestato l’impossibilità di iscrivere le formazioni al prossimo torneo. Sia a Pistoia che a Foligno, la palla passa in mano alle amministrazioni. Ed anche a Foggia la situazione non è delle migliori. Il club pugliese ha fallito l’accesso alla finale dei play off e la società non è in grado di ripetere la brillante stagione appena terminata. La proprietà ha deciso di vendere ma pare che al momento nessuno sia interessato ad acquisire le quote del club rossonero. A questo punto, a meno di tre settimane dal termine ultimo per l’iscrizione alla Lega, fissato per il 30 Giugno, sono tante le compagini che rischiano concretamente di non poter far fronte agli adempimenti pubblicati in una nota dal presidente Macalli. E intanto altre squadre con i conti in regola, fra quelle retrocesse dalla Lega Pro 1 e quelle che hanno fallito la promozione, iniziano a sperare. Nei prossimi giorni se ne saprà di più. Intanto la composizione dei calendari resta in alto mare.  (Francesco Palermo)

Related posts