Tutte 728×90
Tutte 728×90

Braca: “A Cosenza regna la confusione”

Braca: “A Cosenza regna la confusione”

Il forte difensore campano è al centro di alcune voci che lo vorrebbero fuori dalla rosa. Il suo obiettivo? “Restare a Cosenza, rinnovare il contratto e chiudere la carriera in riva al Crati”. 

roccia_braca

Errico Braca (34) ha un contratto in scadenza nel giugno del 2010

“Per il momento sono solo voci ed il diretto interessato non ha avuto nessuna comunicazione ufficiale”. E’ chiarissimo Errico Braca (34) nel rispondere alle domande relative ad un suo chiacchierato divorzio dal Cosenza. Il gigante campano, fra gli artefici della promozione in Lega Pro, ha le idee molto chiare sul suo futuro ma è in attesa di conoscere la volontà della società di Viale Magna Grecia. “Io lo ho detto più volte e colgo l’occasione per ribadirlo. A Cosenza ho fatto una grande stagione, ho vissuto momenti magici e mi trovo assolutamente bene. Il mio sogno è quello di vestire il rossoblu ancora a lungo e non a caso vorrei che il mio contratto, in scadenza fra un anno, potesse essere rinnovato in modo da chiudere la carriera qui”. Poi, però, aggiunge: “In questo momento non sono a Cosenza ma mi sono informato sui programmi della prossima stagione. Sembra ormai chiaro che il progetto futuro prevede una squadra giovane e non ci sarebbe più spazio per me e per altri ma, fino a quando qualcuno non alza la cornetta e mi contatta per dirmi chiaramente che il mio rapporto con i lupi è terminato, io mi reputo di diritto un giocatore rossoblu. E spero di poter restare anche perché voglio difendere ciò che abbiamo conquistato sul campo col sudore e il sacrificio”. E poi sarcasticamente aggiunge: “Si dice che il Cosenza abbia intenzione di fare una squadra giovane ma so anche che qualcuno non proprio giovanissimo dovrebbe essere riconfermato. Ho anche letto che la dirigenza è interessata ad alcuni calciatori non proprio in età verde. C’è un po’ di confusione purtroppo ed è così ormai da una ventina di giorni. Spero che tutto possa risolversi al più presto e al meglio”. Braca rischia di essere tagliato fuori dal nuovo Cosenza che sta per nascere ma non ha ancora pensato ad un futuro altrove. “Non ho avuto contatti con altre squadre e non intendo rispondere a nessuna chiamata. In testa ho solo il Cosenza e solo se mi comunicheranno l’intenzione di chiudere i rapporti ci penserò”. Il Braca pensiero è abbastanza chiaro. Poco chiara, invece, è la situazione societaria e tutto ciò che ne consegue. La speranza è di poter uscire fuori da questa empasse. Magari ripartendo da un nucleo di giocatori che hanno dato tanto negli ultimi anni contribuendo fattivamente alla rinascita dei colori rossoblu. (Francesco Palermo)

Related posts