Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mirabelli: “Rinnovi? Finito un ciclo se ne riapre un altro”

Mirabelli: “Rinnovi? Finito un ciclo se ne riapre un altro”

Il diggì confessa: “Era già stato stabilito che a fine campionato avremmo rivisto la posizione dei giocatori”. E sulla rosa futura sottolinea: “Il tipo di squadra che verrà fuori è legato alla composizione societaria”.

2conferenza_mirabelli

Max Mirabelli durante la conferenza stampa al San Vito di qualche settimana fa

Il giorno importante, più che martedì 16 giugno, sarà venerdì 26 giugno. Ossia i dieci giorni successivi alla discussione dinanzi alla Sesta Commissione Tributaria di Cosenza per un contenzioso riconducibile alla vecchia gestione del Rende calcio. Solo allora si potrà realmente capire che futuro attende il Cosenza calcio. La ventata di ottimismo che arriva da più parti fa ben sperare tanto da far sedere ad un tavolo più imprenditori per cercare di risollevare le sorti societarie del sodalizio silano. Nel frattempo c’è un diggì, tale Massimiliano Mirabelli, che non vuole farsi trovare impreparato e che sta cercando di imbastire trattative per formare un gruppo competitivo in vista del prossimo campionato di Lega Pro. Le dichiarazione di Max Mirabelli, da qualche tempo a questa parte, campeggiano non più sul Quotidiano della Calabria bensì su Gazzetta del Sud. E’ proprio da Gazzetta, questa mattina, il diggì ha voluto lanciare dei messaggi al popolo rossoblù. Ad iniziare dalla manovre societarie. “Credo che le persone che sono scese in campo per il bene del Cosenza calcio siano di spessore e di qualità. Il Sindaco Perugini, il presidente della Camera di Commercio Gaglioti, il presidente della Provincia che è il nostro sponsor istituzionale, così come il commercialista Sganga, faranno il possibile per rimodulare il Cosenza 1914 in positivo. Con nuove forze ed energie fresche. Spero che nella prossima settimana ci sia la fumata bianca e che la società possa ripartire con entusiasmo. Quello che i nostri tifosi meritano”. E proprio da quello che sarà il nuovo assetto dirigenziale dipenderà il mercato. “Il tipo di squadra che verrà fuori è legato alla composizione societaria, che spero si allarghi con altri imprenditori. Non appena riceverò il giusto input, cercherò di mettere nero su bianco. Problemi per la composizione dell’organico non ne esistono. Cosenza, tra l’altro, è una piazza molto ambita. Insieme alla dirigenza allestiremo una squadra in funzione dell’obiettivo che si vorrà raggiungere”. Nel parlare di mercato e più precisamente di rinnovi “Big Max” sottolinea. “E’ finito un ciclo e vogliamo aprirne un altro. Al di là di come finirà la storia legata alla società, era già stato stabilito che a fine campionato avremmo rivisto le cose”. Chiusura dedicata alla sponsor tecnico. Il divorzio con la Onze apre nuovi scenari. “Abbiamo in calendario una serie di appuntamenti. Ci sono diverse aziende che hanno manifestato interesse nei confronti del Cosenza. Potrebbe toccare alla Legea o magari all’Umbro, o ad altre ditte ancora. Valuteremo per bene la situazione”. (co.ch.)

Related posts