Tutte 728×90
Tutte 728×90

Chianello scuote l’ambiente rossoblù: “C’è un po’ di apatia verso il Cosenza”

Chianello scuote l’ambiente rossoblù: “C’è un po’ di apatia verso il Cosenza”

L’ ad dei lupi lancia un segnale d’allarme: “Sponsorizzazioni tante, imprenditori pronti ad investire pochi”. Ed ora inizieranno gli incontri con Gaglioti.

ad_pino_chianello

Il socio di maggioranza Pino Chianello

Archiviati almeno momentaneamente, i problemi relativi al contenzioso col fisco, il Cosenza inizia a programmare la prossima stagione. Il primo nodo da sciogliere, sarà il rafforzamento degli assetti societari. Pino Citrigno da qualche settimana è fuori dai quadri dirigenziali, Paletta pare che resterà solo come direttore marketing. La patata bollente a questo punto, resta nelle mani dell’ad Pino Chianello che ha però già le idee chiare sui primi passi da compiere per riportare la situazione alla normalità. L’amministratore del club rossoblù, aveva in programma per il pomeriggio di ieri un incontro con il presidente della camera di commercio Gaglioti ma, la riunione fissata per fare il punto sulla situazione è stata rinviata a venerdì, come conferma Chianello dalle colonne del Quotidiano. “Dopo la sentenza inerente al contenzioso con il fisco, avevo in programma un incontro con Gaglioti. Purtroppo il presidente della camera di commercio, aveva degli impegni improrogabili e tutto e slittato a venerdì, giorno in cui inizieremo le consultazioni per fare il punto sulla situazione societaria e sui primi contatti con gli imprenditori contattati”. In questo senso Chianello, non ha voluto sciogliere i punti interrogativi sui nomi dei professionisti interessati ad acquisire quote. Anzi, pare proprio che i primi contatti, non abbiano sortito gli effetti sperati dall’ad rossoblù. “Sono un po’ preoccupato – queste le prime sensazioni di Chianello – per le questioni relative ai futuri assetti societari. Si è parlato tanto nei giorni passati, di una classe imprenditoriale, quella cosentina, disposta ad entrare a far parte di questo nuovo progetto. Al momento invece la situazione è un po’ complicata. Abbiamo tante richieste di aziende pronte a sponsorizzare il club ma di imprenditori disposti a sposare la causa rossoblù ce ne sono ben pochi. Spero che qualcosa possa muoversi al più presto, perché è giunto il momento di dare la spinta giusta a questo progetto”. Ed è proprio così, perché a breve, la società di Viale Magna Grecia, dovrà riunirsi per approvare il bilancio. Il numero uno del club silano, a tal proposito, non esprime particolari preoccupazioni. “Tireremo le somme e vedremo se sarà necessario ritirare le dimissioni. Poi sarà fondamentale apportare un aumento di capitale ed infine sapremo quale sarà il budget destinato a Mirabelli per l’allestimento della squadra”. Il cammino, in breve, è ancora lungo e gli ostacoli non mancano. Sarà importante però mantenere la voglia di uscire da questo momento un po’ delicato.  (f.p.)

Related posts