Tutte 728×90
Tutte 728×90

Calcio a 5: Barbarossa si dimette, Perri il sostituto?

Il Presidentissimo lascia l’incarico per dedicarsi in tutta la Provincia a far crescere i Settori Giovanili con l’istituzione delle Scuole “Io Calcio a 5”.

il_patron_paolo_barbarossaSi riunirà Venerdi 19 Giugno 2009 l’Assemblea dei Soci dell’A.S. Città di Cosenza. Fra i punti all’O.d.G. la ratifica delle dimissioni presentate dal Presidente Paolo Barbarossa e la elezione del nuovo massimo esponente del sodalizio rossoblu. “Le mie dimissioni dalla carica di Presidente – ha dichiarato Paolo Barbarossa – presentate da oltre un mese sono irrevocabili, perché maturate attentamente e decise al termine di un lungo percorso che ha portato questa società a calcare i campi della C1, della serie B e della Serie A1”. “In questi lunghi anni ho avuto sempre la forza e ritengo “l’umiltà” di capire il momento in cui era necessario voltare pagina e creare attraverso nuove generazioni, cicli duraturi, che ci hanno portato oggi a compiere 26 anni d ininterrotta attività sino ad essere la più anziana società d’Italia”. “Lascio la Presidenza dell’A.S. Città di Cosenza – ha continuato Barbarossa – ma  non il calcio a cinque che è e resta una mia creatura lanciata in Calabria nel lontano 1977 quando in molti erroneamente credevano si trattase di calcio balilla. Oggi – prosegue Barbarossa – ho capito che questa creatura in Provincia di Cosenza è ammalata, ha bisogno di cure radicali, ha bisogno di interventi immediati ed è giusto che io per prima corri al capezzale di una disciplina altrimenti destinata ad invecchiare prima di esser stata giovane”. “Oggi più che mai – continua Barbarossa nella sua dichiarazione – il calcio a cinque in Provincia di Cosenza ha bisogno di avvicinare giovani, giovanissimi, ragazzini in erba; ha bisogno di farsi conoscere nelle scuole; c’è bisogno, insomma di una capillare organizzazione di settori giovanili in tutta la Provincia per questo intendo lanciare su scala provinciale il progetto “Io calcio a Cinque”. “Così come non è da escludere al momento un mio possibile coinvolgimento in altra realtà provinciale con incarico professionale al fine di contribuire all’attuazione di un valido progetto”. “Probabilmente – conclude Barbarossa – da questo riceverò gli stimoli emotivi necessari per continuare nell’afermazione di uno sport che molto può e deve dare alle nostre generazioni future e da queste molto si apsetta in termini di risultati tecnici, in termini manageriali ed in crescita degli allenatori e dirigenti”. “Colgo l’occasione per ringraziare, dirigenti ed atleti, che in questo quarto di secolo hanno condiviso l’esperienza nel Cosenza Calcio a Cinque, augurandomi di poter contare anche su di loro per la crescita organica del movimento”.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it