Tutte 728×90
Tutte 728×90

Acsi: miracolo Rlb. I radiofonici volano in finale contro la Prestige

Acsi: miracolo Rlb. I radiofonici volano in finale contro la Prestige

La squadra di mister Rossi batte la Service Credit ai rigori. Spettacolare vittoria per i radiofonici che soffrono e superano la Marca per due reti a zero. Centosimo gol in quattro stagioni per l’attaccante Mirabelli.

mirabelli_fa_festa

Francesco Mirabelli (27) contro la Marca ha messo a segno il suo 100esimo gol all’Acsi

Sarà una finale inedita quella che il 26 Giugno, lancerà i titoli di coda sulla stagione Acsi 2008-2009. Rlb e Prestige, dopo due semifinali dal sapore di due battaglie, hanno strappato il pass per l’atto finale del torneo. Gli uomini di Rossi, che vantano il record di tre finali consecutive, hanno avuto la meglio della Service Credit. Il team di Palumbo ha giocato alla pari contro Pulicicchio e compagni, soffrendo nella prima frazione e mettendo pressione agli avversari nel secondo tempo, quando solo un super Blasi, autore di almeno 3 grandi interventi, ha tenuto a galla le speranze dei suoi compagni. La sorte, dopo la serie dei calci di rigore, ha premiato la squadra del presidente Orrico, in rete con Rovere, Scigliano, Spadafora e Marino. Fatali per la Service, gli errori di Baldino e Petrucci. Tutt’altra storia invece nel match fra Rlb e Marca. Gli uomini di Marigliano, partivano col favore dei pronostici ma i radiofonici alla terza semifinale consecutiva avevano tutta la voglia di giocare un brutto scherzo al team di Marulla. Nel primo tempo, il copione della partita vedeva la Marca condurre il gioco e sfiorare la rete con Nervino prima e Vallone poi. Sui piedi di quest’ ultimo, intorno alla metà della prima frazione di gioco, capitava l’occasione per sbloccare il match, ma Cilio, portiere dei radiofonici, compiva il primo vero miracolo neutralizzando il penalty calciato forte e preciso sull’angolo sinistro della sua porta. La ripresa iniziava con la Rlb in palla e i padroni di casa pronti a colpire in contropiede. E da un’azione di rimessa era Catalano a trovarsi solo davanti a Cilio, strepitoso nel deviare la sfera in corner. Pochi minuti dopo, sempre Cilio è lo sfortunato protagonista dell’episodio che cambia la partita. Il portierone dei radiofonici, infatti, rimane vittima di uno scontro di gioco ed è costretto ad abbandonare il campo. Fra i pali della Rlb, si sistema il terzino Carlo Calvelli, tutt’altro che portiere. La squadra di Maruca inizia a capire che è il momento di difendere lo zero a zero e provare a colpire di contropiede. Dieci minuti dopo arriva la clamorosa rete del vantaggio, con Morrone che è il più lesto a trovare la deviazione vincente sotto porta. E’ gioia grande per Boi e compagni ed ancora di più per l’autore del gol, ex di turno scaricato forse un po’ in fretta dalla Marca. La Rlb si dispone a difesa della propria porta ma il team di Marigliano non ha più la forza di reagire e subisce anche il raddoppio, con Mirabelli che finalizza una stupenda azione di rimessa. Poco dopo arriva il triplice fischio finale, che sancisce una strepitosa vittoria della Rlb che col cuore e la caparbietà supera una squadra che aveva chiuso la regular season da capolista e con 25 punti in più degli avversari. Dopo Diamet e Marca, l’ultimo ostacolo per i radiofonici si chiama Prestige. L’appuntamento è fissato per venerdì 26 Giugno, e la finalissima sarà fra due squadre che ai tatticismi, alla tecnica ed alle grandi individualità, hanno messo davanti la strepitosa forza del gruppo. Complimenti. (f.p.)

Related posts