Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mercato: Torricelli nuovo tecnico del Figline

Mercato: Torricelli nuovo tecnico del Figline

In giornata è stato sciolto il contratto che legava il precedente allenatore, Leonardo Semplici, con il club gialloblu. Amodio nuovo dg della Juve Stabia.

torricelli

Il neo tecnico del Figline, Torricelli

L’ex tecnico della Pistoiese, Moreno Torricelli è il nuovo allenatore del Figline, club neopromosso in Prima Divisione. In mattinata era stato sciolto il contratto che legava il precedente allenatore, Leonardo Semplici con il club gialloblu. Insieme al nuovo tecnico è stato anche ingaggiato Matteo Mareggini come allenatore dei portieri e confermato come vice allenatore, Anselmo Robbiati. Roberto Cevoli (contratto biennale) allenerà il Monza di Seedorf. Il San Ma­rino adesso punta su Agatino Cuttone, ex Colligiana. Nonostante voci di cam­bi, il Manfredonia ha confermato anche per la prossima stagione Francesco D’Arrigo in panchina. Roberto Amodio è il nuovo dg della Juve Stabia. Luigi Pavarese diventa re­sponsabile dell’area tecnica. A Massi­mo Rastelli, il nuovo tecnico, si chiede di tornare subito in Prima Divisione. Continuano i negoziati tra il Catanzaro e Carmine Donnarumma, il quale dovrebbe assumere la responsabilità dell’area tecnica del club giallorosso. L’ex dg della Vigor Lamezia è stato per diverse settimane nel mirino della Juve Stabia, prima che la società gialloblu scegliesse Gigi Pavarese. Con l’arrivo di Donnarumma, il tecnico Provenza sarebbe quasi certo della riconferma: insieme hanno già lavorato proprio durante l’esperienza lametina. SOCIETA’. Siamo davvero agli sgoccioli nella trattativa per il passaggio del Venezia dai fratelli Poletti all’imprenditore iraniano Shahrdad Golban. Una nota del club veneto ha rassicurato tutti sull’imminente riuscita dell’operazione, lasciando intendere che la conclusione dell’affare è questione di ore. Il Taranto, in vendita, piace a tanti (forse troppi) acquirenti. Blasi a Milano avrebbe trattato la ces­sione della società. Ma l’opzione più concreta fa capo a Enzo D’Addario, il re dell’usato automobilistico, che nelle prossime ore potrebbe affiancare l’at­tuale proprietario, partecipare con quo­ta congrua alla ricapitalizzazione (c’è da ripianare un debito di 570mila euro) e assumere anche la carica di presiden­te o, in alternativa, di socio con poteri esecutivi. Cresce anche l’indiscrezione che vorrebbe una corda­ta di quattro imprenditori locali (tra i quali il papà di Angelo Basile, presi­dente del Cras campione d’Italia di basket femmi­nile) pronta a rilevare il club al prezzo di due milioni di euro. (co.ch.)

Related posts