Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mercato: Pescara, dopo Corona anche Di Napoli. Crotone segue Pellicori

Mercato: Pescara, dopo Corona anche Di Napoli. Crotone segue Pellicori

I pitagorici, dopo aver presentato il nuovo tecnico Lerda, vogliono chiudere per l’attaccante cosentino. Si muovono anche Taranto e Foggia che stanno per ufficializzare gli allenatori Giannini e Pecchia.

alessandro_pellicori

Il cosentino Alessandro Pellicori (28)

Il Crotone e Lerda si sono subito piaciuti. Arriva, parla, firma. Il tutto in un paio d’ore. La dirigenza ha deciso di ingaggiare un tecnico dalle doti umane simili a quello di Francesco Moriero (passato al Frosinone) e che faccia giocare la squadra più o meno allo stesso modo (il 4-3-2-1). Ragion per cui in serie B sarà Franco Lerda a guidare i pitagorici. Dopo la presentazione di Lerda, il ds Ursino ha subito messo a pun­to un primo piano col nuovo allenatore. Il principale obiettivo si chiama Alessandro Pellicori (28) calciatore cosentino e di proprietà del­l’Avellino (ma quest’anno al Grosseto) seguito anche dal club silano. Un’al­tra pista porta a Federico Dionisi (22) del Livorno. Tra i centrocampisti piace Vincenzo Pepe (22). Dalla Primavera del Milan può arrivare Rodney Strasser (19). Dal Crotone in B al Benevento in Lega Pro. Il club sannita dopo l’ingaggio praticamente de­finito di Gabriele Pacciardi (26), aspetta il si del tecnico Acori che spianerebbe la strada per l’ingaggio del­l’argentino Adrian Ricchiuti (30) e di Alfredo Cardinale (32). Acori punterebbe inoltre sul rilancio di Felice Evacuo (25) e chiederebbe rinforzi sugli esterni. Restando in Campania, ieri è stata presentata la nuova Cavese. A catalizzare l’at­tenzione della folta rappresentanza di ti­fosi è stato Pasquale Casillo, già patron del Foggia e dell’Avellino. Al loro fianco il patron Della Monica, il presidente Fa­riello, il ds Pavone e l’allenatore Maurizi. Lavora­re sui giovani, questa la parola d’ordine che spiega anche la scelta di Pavone e Maurizi. E tra i giovani inseguiti figurano il difensore Mei, scuola Inter, Adriano Russo, ex Massese e Colligiana ed il gio­vane attaccante D’Isanto, ex Foggia. Assi­curata la conferma dei pezzi pregiati Al­fano, Schetter e Tarantino. Dalla Campania in Puglia. Il Foggia attende di po­ter annunciare Fabio Pecchia (35) come prossimo allenatore dopo la proficua esperienza con Novelli in panchina. Intanto, dal Frosinone, è rientrato l’attaccante Nunzio Di Roberto (23). E sempre in Puglia c’è un’altra squadra che aspetta di presentare il nuovo allenatore. E’ il caso del Taranto. Dopo aver incassato il sì di Beppe Giannini (44), ieri il ds Pagni ha agevolato l’incontro di Piero Braglia (54) con i dirigenti tarantini. Gaetano Auteri (47) e Ne­vio Orlandi (55) sono le alternative al Princi­pe e all’ex allenatore del Frosinone come abbiamo anticipato già ieri. Sta di fatto che Gian­nini è da considerarsi ad un passo dalla pan­china jonica. Prosegue intanto an­che il mercato dei calciatori. Il duttile esterno sinistro rumeno assistito da Alfredo Greco, Io­nut Radu (18), nella passata stagione al Po­tenza, va in comproprietà al Chievo. Mentre Luigi Pezzella (28), esterno sinistro, reduce da una buona annata al Foggia, dovrebbe pas­sare alla Juve Stabia. C’è un accordo formale tra le parti, ma l’inattesa retrocessione in C2 degli stabiesi potrebbe complicare i piani. An­che perché sul difensore ci sono Ternana e Perugia. A proposito dei Grifo­ni c’è da dire che il presidente Covarelli, do­po aver riscattato Nello Cutolo (26) e in atte­sa di sistemare in uscita Sergio Ercolano (27) su cui insiste il Pescara in Prima Divisione, potrebbe cedere in comproprietà anche Fa­bio Mazzeo (25). L’attaccante salernitano è stato a lungo trattato dall’Ascoli, ma negli ul­timi giorni si è fatta avanti anche la Triesti­na. Per la difesa il chiodo fisso resta Luciano Zavagno (31), un fedelissimo del presidente perugino che lo ha avuto a Pisa. Tornando al Pescara, c’è da registrare la possibilità di un’interessante operazione in entrata. Dopo Giorgio Corona (35), c’è un altro esperto attaccante che po­trebbe vestire la maglia biancoceleste. Si trat­ta di Arturo Di Napoli (35). A metà tra Saler­nitana e Siena e titolare di un contratto onero­so, Re Artù è rimasto al club campano che ora potrebbe girarlo al Pescara partecipando, in­sieme col Siena, al pagamento dello stipendio del giocatore. La società abruzzese si è aggiu­dicata alle buste il centrocampista Giacomo Zappacosta (21), il difensore Tommaso Romi­to (27) e l’attaccante Claudio De Sousa (24). Il Giulianova, invece, sistemate liberatorie e iscrizione, si lancia sul mercato. In partenza il difensore Kevin Vinetot (21) che potrebbe fi­nire al Cesena e l’attaccante Umberto Improta (25) che interessa al Mantova. Il centravanti Luca Paponetti (25) è stato ceduto al Crotone mentre potrebbe arrivare dal Pescina l’attac­cante argentino Federico Arcamone (30). Il Celano è ad un passo dal ritorno del portiere Severo De Felice (36) mentre il giovane Si­mone Pettinari (22) può andare alla Pro Vasto. Restano a Sorrento Daniele Greco (21) e Albin Hodza (21): erano in comproprietà con Lazio e Udinese, ma non sono state presenta­te offerte.
SECONDA DIVISIONE.
La Juve Stabia, che riparte col ds Pavarese e il dg Amodio, ha pre­sentato ieri il nuovo tecnico, Massimo Rastel­li. Il Catanzaro si avvia ad un rias­setto societario. Antonio Aiello, socio al 25%, ha manifestato agli altri due soci Pasquale Bove (45%) e Giuseppe Soluri (30%) il proposito di acquisire la maggioranza delle quote. Soluri è disposto a cede­re ad Aiello solo il 25% e a Bove l’altro 5%: Aiello, in questo modo, non avrebbe la maggioranza. (co.ch.)

Related posts