Tutte 728×90
Tutte 728×90

Acsi: La Prestige è campione

Acsi: La Prestige è campione

Il team di Rossi, supera la Rlb per due a uno e si consacra nuovamente campione del torneo Acsi. Una vittoria speciale per una squadra che negli ultimi anni ha centrato due vittorie su tre finali disputate.

prestigeE’ festa grande per la Prestige, trionfatrice nel torneo Acsi per la seconda volta in tre anni. Dopo una regular season conclusa al secondo posto in classifica ed una fase play off da squadra che sa di avere le carte in regola per vincere, il team di Orrico ha superato una grande Rlb, alzando al cielo il trofeo nell’anno in cui dopo il cambio in panchina, anche gli scettici hanno dovuto ricredersi. La vittoria della Prestige porta il marchio di mister Rossi, che entra nell’albo dei mister “vincenti”, di Rovere, assoluto dominatore a centrocampo e di tanti altri protagonisti. Stiamo parlando di capitan Marino, protagonista di uan stagione che lo ha visto andare a segno in poche occasioni ma che gli ha regalato la gioia di un gol decisivo proprio in finale. L’uomo in più, però, in questa annata trionfale, è Pulicicchio. Un attaccante quasi inventato, un uomo gol da 15 reti decisive, un ragazzo che anche in finale ha timbrato il cartellino mettendo la ciliegina sulla torta ad un campionato fantastico. Contro questo gran gruppo, la Rlb ha potuto fare poco. Nel primo tempo gli uomini di Rossi sono andati in rete per due volte con Marino e Policicchio, bravi ad anticipare di testa i diretti avversari per gonfiare la rete. Nella ripresa D’Elia su punizione provava a riportare in partita i radiofonici ma la Prestige riusciva a condurre il match senza sbavature fino al fischio finale del signor Costabile. L’arrivederci è per l’hanno prossimo, con lo scudetto cucito sul petto e con la voglia di riuscire anche nel torneo nazionale, a regalare al circuito Acsi di Cosenza ed al presodente Orrico, l’ennesima, meritata, vittoria. Complimenti alla Prestige, alla Rlb, ed a tutte le squadre che hanno reso questa stagione accesa fino all’ultimo giro d’orologio. (f.p.)

Related posts