Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mirabelli: “Dobbiamo gridare al miracolo se riusciamo a salvarci”

Mirabelli: “Dobbiamo gridare al miracolo se riusciamo a salvarci”

Il diggì, in un’intervista in esclusiva su Radio Città, ha parlato del momento delicato. Un momento che costringe a rivedere anche le strategie di mercato. E su Battisti: “Potrei darlo alla Juve Stabia”. Ascolta l’intervista integrale.

mirabex

Il diggì Massimiliano Mirabelli

Ha parlato a 360 gradi Massimiliano Mirabelli. Lo ha fatto dai microfoni di Radio Città a cui ha rilasciato un’intervista in esclusiva. Diversi i punti toccati. Dal mercato al delicato momento societario. Il tutto condito dai complimenti alle istituzioni e a chi, fino ad oggi, è riuscito a tenere duro (Pino Chianello) evitando di cedere la società dopo due anni di vittorie. Partiamo dalle perplessità del diggì. “Fra dieci giorni dobbiamo partire e siamo in alto mare. Aspetto che mi venga dato il via visto che ad oggi non ho un budget da poter spendere. Ho bloccato Ceccarelli e Roselli così come altri. I vari Galardo, Porchia e Pellicori sono giocatori con cui abbiamo parlato e che hanno mostrato disponibilità a vestire la maglia del Cosenza. Però questi giocatori hanno grandi richieste. Se avevo la possibilità già da un mese avrei allestito una squadra competitiva per puntare alla B”. Una situazione che influisce quindi sulle strategie future. Almendo stando alla situazione attuale. “Oggi come oggi – prosegue Mirabelli – dobbiamo garantire un campionato al Cosenza. Un campionato con i giovani. E’ giusto che la gente lo sappia. Non ho rinnovato il contratto di quelli che erano in scadenza perché, purtroppo, non potevo prendere impegni. Ad altri ho chiesto la risoluzione. Sono rimasti solo tre giocatori con contratto non in scadenza: Polani, Mortelliti e Battisti. Quest’ultimo da qui a non molto potrei darlo alla Juve Stabia. Sto facendo questo perché non posso fare, al momento, nient’altro. E’ giusto che si sappia: dobbiamo gridare al miracolo se riusciamo a salvarci. Certo, non partiamo battuti e questo è giusto farlo sapere alla gente”. Ma il diggì ha detto tanto altro fino a parlare dell’incompatibilità con Pagliuso e del possibile ingresso di nuovi soci. Ascolta l’intervista rilasciata a Radio Città a cura di Iole Perito. CLICCA QUI (co.ch.)

Related posts