Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallanuoto: per il Cosenza sfuma il sogno B

Pallanuoto: per il Cosenza sfuma il sogno B

Sfuma il sogno del Cosenza Nuoto di compiere il salto di categoria e raggiungere la serie B. Tra i cadetti va il Cagliari.

lallenatore_ivan_milardovicLa formazione del tecnico Milardovic è  stata infatti sconfitta dal Promosport Cagliari nello spareggio in gara unica per la promozione disputatosi domenica a Latina. Il “sette” bruzio, pur dimostrandosi all’altezza del quotato avversario, è stato costretto a cedere per 10-7 al termine di una gara molto combattuta e spigolosa. I rossoblù hanno pagato a caro prezzo l’inesperienza al cospetto di un team molto ben assortito a più abituato a reggere la pressione e che alla fine ha raggiunto con merito l’obiettivo che si era prefissato. Delusione in casa rossoblù, non tanto per la comunque ottima stagione disputata durante la quale i cosentini hanno stravinto il proprio girone totalizzando 12 vittorie, un pareggio e una sola sconfitta e chiudendo con miglior attacco e miglior difesa, quanto per il mancato raggiungimento di un traguardo che la società aveva programmato. Si chiude così quindi una stagione in ogni caso positiva per il settore pallanuoto del Cosenza. A parte l’Under 20, eliminata nella prima fase interregionale, tante sono state le soddisfazioni arrivate dal settore giovanile. Le squadre Under 17 e Under 15, guidate da Francesco Manna, hanno raccolto risultati e consensi unanimi: la prima , pur disputando tutto il girone d’andata fuori casa, misurandosi con grande orgoglio e dignità, unica squadra di serie C, in mezzo al gotha della pallanuoto italiana; la seconda vincendo il campionato regionale e arrivando addirittura alla semifinali nazionali. Molti gli elementi finiti sul taccuino di osservatori di società di serie A e che durante l’anno si sono fatti valere anche con la prima squadra. Discorso pressoché speculare per l’Under 13 guidata da Francesco Fasanella, che ha vinto il campionato regionale e ha confermato la crescita tecnica e fisica di tutti i componenti la rosa. Dal campo femminile, infine, le sorprese forse più liete. Il cammino della prima squadra, che è giunta terza nel campionato di serie B e dell’Under 17, è stato esaltante. Ottimo il lavoro dell’allenatore Posterivo e del dirigente Di Mari, capaci di valorizzare le proprie atlete, tutte cosentine, far raggiungere loro risultati alla vigilia insperati e destare grande interesse nell’opinione pubblica.  (a.d.)

 

Related posts