Tutte 728×90
Tutte 728×90

Lega Pro: oggi la Covisoc decide sulle iscrizioni

Lega Pro: oggi la Covisoc decide sulle iscrizioni

Nelle prossime ore le comunicazioni ufficiali. In Prima Divisione rischiano grosso: Avellino, Pisa e Venezia. In Seconda Divisione la Nocerina (che ha grossi problemi societari) è sicura della promozione in virtù dell’esclusione di Ivrea e Biellese.

tifosi_avellino

Avellino: sono ore cruciali

Attenzione, attenzione! Entra in campo…la Covisoc. A tremare è gran parte dello stivale da Venezia fino ad Avellino. Sono diverse le squadre che rischiano di non riu­scire a iscriversi al prossimo campio­nato di Prima e Seconda Divisione 2009/2010. L’esame della Covisoc incombe (le comunicazioni ufficiali alle società arrive­ranno in queste ore) e i giorni a disposizione per rimediare alle eventuali ina­dempienze sono pochi (sa­bato entro le ore 13 vanno consegnati i ricorsi). Chi al­la fine riuscirà a strappare l’ok per l’iscrizione comun­que partirà con dei punti di penalizzazione. I casi più gravi riguarda­no in Prima Divisione Avel­lino, Pisa e Venezia. Il pro­getto e la speranza dei toscani è quella di riuscire a iscriversi, quindi il patron Pomponi sarebbe pronto a lasciare il testimone a una nuova cordata, dove è pre­sente anche il figlio dell’in­dimenticato Anconetani. I lagunari che sarebbero riu­sciti a iscriversi grazie al sostegno del sindaco Cac­ciari, devono però ora far fronte, nel bel mezzo di una crisi societaria, alle man­canze relative a fideiussio­ni e liberatorie. In Seconda Divisione rischiano invece Sambenedettese e Pistoiese. L’ultima parola spetta il 14 al Consiglio Federale. Gli eventuali ricorsi contro le decisioni assunte andranno presentati, entro due gior­ni, presso l’Alta Corte del Tribunale Nazionale dello Sport. Quindi eventualmen­te Tar e Consiglio di Stato. Al momento sono due le esclusioni certe: Biellese e Ivrea non hanno infatti pre­sentato domanda di iscrizio­ne (unica mancanza non sa­nabile). Sale virtualmente la Nocerina che ha vinto i play off di serie D ma che ha grossi problemi societari. L’altra posto spetta a una retro­cessa dalla Seconda Divisio­ne in serie D. Insomma, sono ore cruciali per il futuro di molte squadre. Non resta che attendere il verdetto della Covisoc. (co.ch)

Related posts