Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mercato: Cosenza, i sogni costano un milione di euro

I silani alla ricerca di giocatori dall’ingaggio super: Spinesi (370 mila euro), Correa (240), Amoroso (320), Mendicino (100). Insieme raggiungono l’ingaggio dell’attuale rosa a disposizione di Mimmo Toscano.

spinesiTempo di crisi? Neanche a pensarlo, almeno a Cosenza. I nomi di mercato che circolano sono da capogiro. Iniziamo dal centrocampo. L’argentino Lucas Correa (24) è seguito da numerosi club di serie B (tra tutti la Salernitana) ma c’è chi giura (il presidente D’Addadio del Taranto) che se dovesse decidere di disputare un altro campionato di Prima Divisione accetterebbe l’offerta del club pugliese. Il Cosenza, però, non molla e vuole far valere i buoni rapporti con il presidente della Lazio, Claudio Lotito, proprietario del cartellino dell’argentino. Il procuratore del calciatore spara alto (ingaggio almeno da 240 mila euro) e avvisa che il suo assistito vuole giocarsi le sue chance in cadetteria. Così come Ettore Mendicino (19) attaccante dal futuro assicurato. La Lazio sarebbe propensa a darlo in prestito al Cosenza. Il giocatore, però, fa resistenza e ha chiesto al suo procuratore di trovargli qualche club di serie B. L’ingaggio del giovane biancoceleste si aggira intorno a 80-100 mila euro (cifra che il Cosenza potrebbe tranquillamente garantire al giocatore). Cifra che si triplica se si pensa all’ingaggio di Christian Amoroso (33) ex centrocampista di Fiorentina e Bologna. Pallino del presidente Carnevale, Amoroso è un giocatore dal passato importante. Un declassamento non è impossibile qualora venga garantito un contratto intorno ai 320 mila euro. Per non parlare poi della ciliegina: Gionatha Spinesi (31). Il Lecce ha già l’accordo con l’attaccante pisano ma non col suo club di appartenenza, il Catania. Il Cosenza ha provato ad inserirsi offrendo al bomber un contratto extra-lusso: 370 mila euro. Spinesi, per ora, resiste e vuole un club di categoria superiore. Insomma, le trattative in questione (difficile se non impossibile che tutte vadano in porto) sono tutt’altro che semplici per il club di Giuseppe Carnevale che sembra disposto ad investire sul mercato soprattutto dopo aver visto all’opera il Cosenza nei test di Spoleto. Toscano chiede rinforzi e la società vuole accontentare il suo allenatore ma l’impressione è che, alla fine, arrivino giocatori di cui, al momento, non si fa il nome. Il problema sta tutto nell’ingaggio dei calciatori. Perché se è vero che il Cosenza pensa in grande è pur vero che, acquistare giocatori di un certo calibro, comporta anche un dispendio economico non indifferente. I sogni, specialmente nel calcio, costano ed anche tanto. Quello che oggi rappresenta un sacrificio per accontentare i tifosi e l’allenatore, potrebbe significare un domani un piccolo suicidio. Restare con i piedi per terra e allestire un organico consono ad un campionato di transizione è la cosa fondamentale per una piccola realtà di provincia che è ritornata da poco nel calcio che conta. Anche perché, sembra inutile ribadirlo, ma a volte chi troppo vuole…nulla stringe. (Piero Bria)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it