Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mercato: ecco l’identik degli attaccanti che piacciono al Cosenza

Mercato: ecco l’identik degli attaccanti che piacciono al Cosenza

Giocatori di spessore sul taccuino del diggì Mirabelli: da Ginestra a Rossini passando per Spinesi e Innocenti. Ecco perché il loro acquisto può cambiare le carte in tavola.

spinesi

Gionatha Spinesi (31) l’attaccante pisano ha totalizzato 129 reti tra i prof

Chi sarà l’attaccante che guiderà il reparto offensivo rossoblù per la stagione che ormai è alle porte? La domanda da tempo stuzzica le fantasie dei tifosi rossoblù che negli ultimi giorni stanno assistendo ad un valzer di nomi illustri di attaccanti che potrebbero davvero far compiere alla formazione di Toscano un vero e proprio salto di qualità. Al momento, il candidato numero uno è Ciro Ginestra (30) che nella giornata di ieri si è detto entusiasta di un possibile trasferimento in riva al Crati. Il bomber di Pozzuoli è un giocatore nel pieno della maturità calcistica e porta con se un bottino di 85 reti in 12 anni di calcio giocato fra i professionisti. Nell’ultima stagione a Gallipoli il suo score parla chiaro: 15 reti messe a segno in 30 partite. Anche se l’annata migliore, Ginestra, l’ha vissuta a Padova nel 2002, quando riuscì a gonfiare la rete in 24 occasioni su 34 presenze con la maglia biancorossa. Per lui parlano le reti ma anche la continuità in fase realizzativa che lo ha portato a vestire non solo diverse casacche in cadetteria ma anche la maglia del Venezia in serie A.
Veniamo ora a Fausto Rossini (31). Il possente attaccante di Grosseto ha speso una carriera in serie A indossando le maglie di Atalanta, Bologna, Udinese e Livorno. Proprio con la squadra del presidente Spinelli, nella scorsa stagione in serie B, Rossini ha fatto centro 7 volte scendendo in campo in 24 occasioni. Il calciatore, nel suo score, vanta 30 reti in 12 stagioni fra i campionati di A e B ed un’esperienza anche nella seconda serie francese con la casacca del Nizza. Rossini non è proprio un attaccante prolifico ma potrebbe fare al caso del nuovo modulo di Toscano che cerca una punta in grado di aprire gli spazi per gli inserimenti degli attaccanti laterali. Il nome che più stuzzica la fantasia dei tifosi rossoblù è quello di Gionatha Spinesi (31), calciatore lasciato libero dal Catania. La possente punta toscana, 184 centimetri per 78 chili, vanta uno score di tutto rispetto e dal 1996 ha militato esclusivamente fra serie A e serie B. Nella stagione 2004-2005, Spinesi è stato capocannoniere in cadetteria con i 22 gol messi a segno con la maglia dell’Arezzo e l’anno successivo ha portato in serie A il Catania migliorando di una rete il suo bottino realizzativo. Nell’ultimo anno, sempre con la maglia dei siciliani, “il gabbiano”, come lo chiamavano i tifosi dell’elefantino, ha trovato poco spazio nello scacchiere tattico di Walter Zenga, scendendo in campo solo 5 volte senza riuscire mai a trovare il gol ma, per lui, parlano i numeri. Le 129 reti realizzate in dodici stagioni sono un biglietto da visita di assoluto spessore per il bomber di Pisa. Su di lui però sono vigili diverse società di serie B, fattore che mette momentaneamente il freno sulla trattativa fra Mirabelli e l’entourage del calciatore. Un’altra pista calda che il Cosenza sta seguendo è quella che porta a Francesco Di Gennaro (27) del Gallipoli. Il bomber nelle passata stagione ha messo a segno 13 reti, stesso bottino di quella precedente e sarebbe l’ideale vista l’esperienza maturata nei campi di Lega Pro e il costo del cartellino, inferiore a quello degli altri nomi sondati dagli uomini di mercato rossoblù. Infine, nelle ultime ore, pare che il Cosenza si stia muovendo anche sulla pista che porta a Riccardo Innocenti (34). Il forte attaccante, passato al Taranto nell’ultima sessione di mercato, pare che sia intenzionato a rompere con la sua nuova squadra. Nelle ultime tre stagioni l’ariete ravennate non è mai sceso sotto i 15 gol e nell’annata 2004-2005 riuscì a portare il Gallipoli in Lega Pro realizzando 24 reti in 33 partite. In breve, i nomi ci sono e il posto resta ancora vuoto. La rosa degli attaccanti che Toscano e Mirabelli stanno valutando è ampia e tutti i nomi sul taccuino darebbero garanzie per un reparto avanzato stellare. La tifoseria intanto aspetta e spera dopo tanti anni di avere un attaccante in grado di scaldare il cuore di una piazza calorosa come quella rossoblù. (Francesco Palermo)

Related posts