Tutte 728×90
Tutte 728×90

Tim Cup: il Cosenza sfiora l’impresa. Passa il Grosseto (3-2)

Tim Cup: il Cosenza sfiora l’impresa. Passa il Grosseto (3-2)

Partita strepitosa del Cosenza capace di recupare da 2-0 a 2-2 grazie alle reti di Mortelliti e Ceccarelli. Poi, a sette minuti dalla fine, Alfageme condanna i silani. Nel prossimo turno derby toscano tra Siena e Grosseto.   

ceccarelli_spreca

Il colpo di testa vincente di Ceccarelli

Una beffa incredibile. Meritava molto di più il Cosenza di Toscano in quel di Grosseto. Dopo un primo tempo scialbo dei silani (con i padroni di casa bravi a capitalizzare al meglio le poche occasioni avute) i rossoblù hanno mostrato una condizione fisica ottimale. Una ripresa da grande squadra. Non è da tutti recuperare due reti ad una squadra di serie B. Il Cosenza lo ha fatto e, sul 2-2, ha rischiato di triplicare con Caparco straordinario nel deviare una conclusione di Caccavallo (trai migliori). Impresa sfiorata per gli uomini di Toscano che alla fine ricevono gli applausi di tutto lo stadio “Zecchini”. Le reti: nel primo tempo Pichlmann (22′) e Federici (36′) per i toscani; nella ripresa Mortelliti (3’st) e Ceccarelli (22’st) per i calabresi. Nel finale il gol decisivo di Alfageme (38’st) che permette al Grossetto di regalarsi il derby contro il Siena nel terzo turno di Tim Cup.
CRONACA. Cosenza ordinato e senza timori a differenza della gara di Taranto. Al 4′ è il Grosseto, però, a rendersi pericoloso con Pichlmann che anticipa Gabrieli in uscita ma si allunga troppo la sfera che termina sul fondo. Al 6′ ammonito Federici per fallo su Caccavallo. Grosseto più manovriero con il Cosenza che in maniera attenta aspetta l’avversario per poi ripartire. Poco da evidenziare nei primi venti minuti. Al 19′ Maggiolini trova spazio a sinistra. L’esterno dal fondo calibra un cross preda di Caparco in presa alta. Al 22′ si sblocca il risultato. Pichlmann trova spazio al limite dell’area. Libero di girarsi, l’attaccante con l’interno sinsitra disegna una traiettoria imparabile per Gabrieli. Al 25′ il Cosenza prova a rispondere. Punizione di Caccavallo dai 25 metri troppo centrale. Facile la presa di Caparco. Al 36′ sugli sviluppi di un corner Federici col sinistro raddoppia. Al 38′ Ceccarelli, solo davanti a Caparco, sbaglia incredibilmente calciando a lato. Al 39′ Gabrieli si accascia a terra dolorante ad una spalla. Al 42′ Ameltonis sostituisce Gabrieli. Al 44′ ammonisto Vitiello. Dopo un minuto di recupero le squadre rientrano negli spogliatoi.
RIPRESA. Seconda sostituzione tra i silani: fuori La Canna dentro Mortelliti. Al 3’st Mortelliti accorcia le distanze. Sugli sviluppi di un angolo De Rose riceve e tira in porta. Sulla traiettoria si inserisce Mortelliti che scaraventa in rete. Cosenza intraprendente ad inizio ripresa. Al 9’st Maggiollini ammonito per perdita di tempo. Al 14’st Grosseto pericoloso sugli sviluppi di un corner. Federici di testa colpisce l’incrocio dei pali. Poco più tardi (16’st) Ceccarelli dalla parte opposta scarica debolmente verso la porta di caparco che para in presa bassa. Grosseto in evidente difficoltà al cospetto di un Cosenza molto dinamico. Al 21’st Caccavllo costrinhe Caparco alla deviazione in angolo. Sugli sviluppi del corner Di bari spizzica e Ceccarelli di testa deposita in rete per il pareggio. Cosenza padrone del campo. Grosseto in evidente difficoltà. Miracolo di Caparco su Caccavallo al 29’st. Cosenza strepitoso nelle ripartenze. Grosseto imbarazzante in questa ripresa ma gran merito va alla squadra di Toscano. Doppia sostituzione tra gli ospiti al 30’st: fuori Pichlmann e Valeri dentro Carparelli e Papini. Grosseto in vantaggio al 38’st con Alfageme che di testa beffa un Ameltonis non impeccabile. Al 41’st Ceccarelli termina a terra in area toscana. L’arbitro sorvola tra lo stupore generale. Dopo 4′ di recupero termina la gara. Applausi per il Cosenza da parte di tutto lo stadio per un’impresa sfiorata e che avrebbe meritato. (co.ch.)

Il tabellino dell’incontro:
GROSSETO (4-4-2): Caparco; Vitofrancesco, Freddi, Federici, Mora; Job, Vitiello, Valeri (30’st Papini), Alfageme; Sansovini (43’st D’Alessandro), Pichlmann (30’st Carparelli). A disp: Ianni, Scarlato, Fautario, Longo. All. Gustinetti.
COSENZA (3-4-3): Gabrieli (42′ Ameltonis); Ungaro, Porchia, Di Bari; Bernardi (24’st De Pascalis), De Rose, Roselli, Maggiolini; Caccavallo, Ceccarelli, La Canna (1’st Mortelliti). A disp: Nastasi, Chianello, Fabio, Olivieri. All. Toscano
ARBITRO: Valeri di Roma2
MARCATORI: 22′ Pichlmann (G); 36′ Federici (G); 3’st Mortelliti (C); 22′ Ceccarelli (C); 38’st Alfageme (G)
NOTE: Giornata calda presenti circa milla spettatori di cui un centinaio provenienti da Cosenza. Terreno di gioco in ottime condizioni. Ammoniti: 6′ Federici (G), 44′ Vitiello (G); 9’st Maggiolini (C); Angoli: 6-5. Recupero: 1’pt – 4’st

Related posts