Tutte 728×90
Tutte 728×90

Tim Cup: Grosseto-Cosenza, le pagelle

Tim Cup: Grosseto-Cosenza, le pagelle

Ceccarelli, Mortelliti e Caccavallo i migliori, mentre Di Bari e La Canna hanno lasciato a desiderare. Bernardi solito motorino, De Rose e Roselli una diga.

gabrieli_ugo

Gabrieli ha lasciato il terreno
di gioco a causa di un infortunio

E’ stato un Cosenza coriaceo quello visto ieri sera allo stadio “Zecchini” di Grosseto. Sotto di due reti ha saputo cacciar fuori gli attributi e risalire la china contro una compagine di categoria superiore. Ai palesi errori della difesa (che se commessi contro un team di serie B risultano letali), fanno da contraltare le prestazioni dei centrocampisti e degli attaccanti che, specialmente nella ripresa, hanno fornito ai tifosi una serie di buone motivazioni per essere fiduciosi. Bravo anche Toscano a saper leggere i cambi durante l’intervallo. Ecco però le singole valutazioni:
GABRIELI 6: Il giovane portiere dell’Under 20 di Rocca non può nulla sui due gol del primo tempo, ma su un’uscita fa correre un rischio inutile alla retroguardia. Esce per infortunio.
UNGARO 5.5: E’ una delle novità rispetto alla gara di Taranto. A volte va in difficoltà con Sansovini, in altri casi tiene bene il campo. Non raggiunge la sufficienza.
PORCHIA 6: Il capitano è quello più sicuro, ma anche Toscano ha capito che serve affiancargli qualcuno che svetti bene sulle palle alte. Come gli altri non è esente da colpe sui gol.
DI BARI 5: Il peggiore dei tre difensori. Sull’1-0 di Pichelmann gli lascia il tempo di stoppare, prendere la mira e fare gol. Ha il merito di spizzicare il pallone sul 2-2 di Ceccarelli, troppo poco.
BERNARDI 6.5: Non lo scopriamo di certo adesso, semmai ora inizieranno a scoprirlo squadre ben più blasonate di quelle affrontate sinora. Fa su e giù per la fascia destra e non disdegna di arrivare al cross dal fondo. Una piacevole conferma.
DE ROSE 6.5: Solita partita dai sette polmoni, ma stavolta rispetto al solito si fa apprezzare anche per delle aperture intelligenti.
ROSELLI 6: Toscano gli chiede di mostrare i denti a centrocampo e lui esegue gli ordini senza eccessi. Non tira mai indietro la gamba da vero lottatore.  
MAGGIOLINI 6.5:
Ad una prima frazione così così, fa seguito una ripresa da gigante. Dopo l’intervallo si trasforma e lungo l’out sinistro va che sembra un treno.
LA CANNA 5: Il buon Mario non gioca una delle sue migliori partite, Toscano se ne accorge e lo sostituisce dopo 45 minuti. Si rifarà in campionato.
CECCARELLI 7: Fa fronte alla solitudine di reparto con la grinta e l’abnegazione. Divora un gol già fatto nel primo tempo ed un altro nel secondo, ma poi finalemnte trova la via della rete. A parte il rendimento sotto porta però, è un pericolo costante per la difesa biancorossa. Al 90′ gli viene negato un rigore grande quanto una casa.
CACCAVALLO 7: Dribbla, corre, fornisce assist e prova giocate di gran classe che spesso gli riescono: sinora è l’acquisto più azzeccato.

subentrati
AMELTONIS 6: Poco lavoro dalle sue parti e sul gol del 3-2 può fare poco perché preso in controtempo.
MORTELLITI 7: Con lui in campo è un’altra musica. Il suo ingresso cambia il volto alla partita e l’andamento del match lo dimostra. Il 3-4-3 di Toscano non deve prescindere dai gol del fantasista messinese.
DE PASCALIS 6: Sostituisce un esausto Bernardi e a al 90′ serve l’assist del 3-3 a Ceccarelli. Peccato che l’arbitro sorvoli sul nettissimo fallo di Freddi. 

ALL. TOSCANO 6.5: Nel primo tempo cerca di dare indicazioni ai suoi, ma le cose non cambiano. Negli spogliatoi azzecca i cambi e l’ago della bilancia inizia a pendere dalla parte dei rossoblù. Tre acquisti con la A maiuscola e la sua squadra diventerebbe da primato.

GROSSETO (4-4-2): Caparco 7; Vitofrancesco 5.5, Freddi 5.5, Federici 6, Mora 5.5; Job 6.5, Vitiello 6.5, Valeri 6 (30′ st Papini SV), Alfageme 7; Sansovini 6.5 (43’st D’Alessandro SV), Pichlmann 7 (30′ st Carparelli SV). All. Gustinetti 6.

ARBITRO: Valeri di Roma2  4.5

Related posts