Tutte 728×90
Tutte 728×90

A Ferrara Maggiolini agguanta la Spal. Il Cosenza porta a casa un buon pari (1-1)

Padroni di casa avanti con Arma che sfrutta un grossolano errore di Pinzan. I rossoblù però reagiscono e conquistano un punto importante.

bis_-_duello_tra_arma_e_di_bari

Uno dei duelli tra Di Bari e Arma

Un esordio che vale un punto importante per la truppa di Toscano, impegnata a Ferrara. I rossoblù hanno giocato meglio dei padroni di casa per tutto l’arco del match ed un errore di Pinzan rischiava di rovinare una prima uscita in cui i silani avrebbero forse meritato il bottino pieno. La rete del pareggio è giunta grazie ad una azione personale di Maggiolini conclusa con un tiro magistrale di destro terminato all’incrocio dei pali. Ottima la prova del collettivo guidato da un solido Porchia in difesa e spinti dalle ripartenze di Maggiolini e Bernardi sulle fasce e di Danti e Caccavallo in avanti. Ora si aspettano colpi di mercato che possano far infiammare la città. CRONACA: La gara inizia con i rossoblù subito in avanti: Bernardi lascia dalla fascia partire dalla fascia un cross che non viene sfruttato da Danti e Ceccarelli. Al 5′ Spal pericolosa con un destro di Arma che termina a lato della porta difesa dal numero uno dei silani. Al 9′ gran progressione di uno scatenato Bernardi. Il tornante di Sambiase, però, viene falciato da Migliorini. Giallo per lui. Sulla punizione ci prova Caccavallo senza impensierire Capecchi. Al 15′ altro calcio piazzato dai 30 metri per gli ospiti. Alla battuta va capitan Porchia ma il pallone finisce alle stelle. Dopo cinque minuti, De Rose perde palla in area rossoblù, Bazzani raccoglie la sfera ma calcia fuori. Al 27′ risponde Danti ma la sua conclusione è debole. Due minuti dopo ancora De Rose recupera palla a centrocampo e serve Caccavallo che da 35 metri lascia partire un bolide che fa la barba al palo. Al 30′ ancora la scatenata punta rossoblù serve Bernardi che calcia debolmente. Ed un minuto dopo ancora su una fulminea ripartenza, Danti batte a rete trovando pronto però Capecchi. Cosenza al momento superiore ai padroni di casa. Al 35′ scaramuccia in mezzo al campo fra Bedin e De Rose. Viene ammonito solo il trottolino di San Vito. Al 37′ corner per i padroni di casa. Arma stacca di testa e la palla balla pricolosamente in area piccola prima di essere spazzata via da un attento Musca. Al 43′ miracolo di Pinzan. Rossi da calcio d’angolo serve Zamboni che di testa schiaccia a rete. Il numero uno rossoblù con un plastico volo devia in angolo. Grande intervento, ma Cosenza che soffre sulle palle alte. Al 45′ stupenda azione personale di Roselli che prende palla a centrocampo, salta quattro uomini e il portiere ma conclude di un soffio al lato del palo della porta biancoazzurra. Dopo tre minuti di recupero termina la prima frazione di gioco.
RIPRESA. Riprendono le ostilità con una sostituzione per la formazione estense che cambia Rossi con Valtulina. Al 3′ conclusione potente di Danti che sfiora il montante alto della porta biancoazzurra. Ancora pericoloso il Cosenza all’8′ con Caccavallo che riceve palal da De Rose si gira con una finta e conclude chiamando Capecchi ad un intervento miracoloso. Inizia a riscaldarsi Ciccio Mortelliti che al 9′ prende il posto di  Ceccarelli. Danti va a fare la punta centrale con il nuovo entrato largo ad ispirare la manovra. Un minuto dopo azione manovrata dei lupi con De Rose che da buona posizioen spreca. Al 15′ punizione dai 16 metri per la Spal ma Valtulina prende in peino la barriera. C’è solo il Cosenza in questo primo quarto d’ora di ripresa. Al 20′ fuori un irritante Bazzani per Meloni. Il nuovo entrato viene da una esperienza in Serie D impreziosita da 26 reti. Subito dura la marcatura dei rossoblù nei suoi confronti. Il Cosenza intanto sta dominando a centrocampo con un Roselli scatenato ed un De Rose un po’ nervoso, costanteente a rischio espulsione. Al 68′ quest’ultimo si rende protagonista di un recupero strepitoso su una azione personale di Meloni. Al 72′ giallo per Roselli che atterra Bracaletti in mezzo al campo. Al 75′ taglio di Bracaletti a servire Arma che in buona posizione viene fermato in offside. Un minuto dopo fuori Bracaletti per Schiavon. Al 79′ gran parata di Pinzan su conclusione di Valtulina. Un minuto dopo, però, è protagonista in negativo. L’ultimo acquisto perde banalmente la sfera su un cross di Migliorini, ne approfitta Arma che stoppa e conclude a rete. Pinzan recrimina un fallo ma  l’arbitro non se ne avvede ed il Cosenza è immeritatamente sotto di una rete a zero. All’84 però il Cosenza perviene al pareggio. Maggiolini in azione personale supera un uomo, si accentra e lascia partire un bolide di destro che non lascia scampo a Capecchi e termina la sua corsa all’incrocio dei pali. Pareggio meritato e gioia grande per i supporter del Cosenza. All’87’ Scotto cerca il 2-1 ma la sua conclusione termina fuori. Stessa sorte per l’attaccante biancoazzurro Meloni che un minuto dopo sfiora il palo alla sinistra di Pinzan. Dopo 3′ di recupero, il signor Pizzi manda tutti negli spogliatoi. Partita piacevole ed un gran Cosenza quello visto all’esordio a Ferrara. (Francesco Palermo)

SPAL (4-4-2); Capecchi; Ghetti, Cabeccia, Lorenzi, Zamboni; Bedin , Migliorini, Rossi (1’ st Valtulina), Bracaletti (31’ st Schiavon); Arma, Bazzani (19’ st Meloni). A disp: Ioime, Quintavalla, Gaspari, Laurenti. All.: Dolcetti.
COSENZA (3-4-3):
Pinzan; Musca, Porchia, Di Bari; Bernardi, De Rose, Roselli, Maggiolini; Caccavallo, Ceccarelli (10′ st Mortelliti), Danti (35’ st Scotto). A disp.: Ameltonis, Chianello, Ungaro, Domenico, La Canna. All.: Toscano.
ARBITRO:
Pizzi di Saronno
MARCATORI:
35’ st Arma, 37’ st Maggiolini
NOTE: Spettatori 5000 circa di cui 300 ospiti, incasso di Euro 24.037. Ammoniti: Migliorini, De Rose e Roselli. Angoli: 5-2 per la Spal. Recupero:3’-5’

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it