Tutte 728×90
Tutte 728×90

Spal-Cosenza: tutto quello che c’è da sapere sui nostri prossimi avversari

Spal-Cosenza: tutto quello che c’è da sapere sui nostri prossimi avversari

Dolcetti punta almeno ad un posto nei play-off. I rossoblù dovranno stare molto attenti all’attacco biancazzurro formato da Bazzani-Arma.

arma_spal

Il marocchino della Spal Rachid Arma

Finalmente si ricomincia. Il Cosenza targato Mimmo Toscano comincerà la sua nuova avventura allo stadio “Paolo Mazza” di Ferrara. Il tecnico reggino ha in mano una compagine completamente rivoluzionata rispetto a quella che conquistò la promozione in Prima Divisione lo scorso anno. La società emiliana ha cambiato poco rispetto alla scorsa stagione, rafforzando l’organico con qualche uomo di qualità ed esperienza con l’obiettivo di far meglio rispetto al sesto posto conquistato nella passata stagione. Mister Dolcetti ama mandare in campo la sua squadra con il classico 4-4-2 dopo che per tutto lo scorso torneo ha adottato il 4-5-1. La difesa rossoblù dovrà stare molto attenta al reparto avanzato biancazzurro che, grazie al duo Bazzani-Arma, vanta una delle migliori coppie dell’intera Prima Divisione. Soprattutto il marocchino Arma, meno conosciuto del suo compagno di reparto, è un elemento molto pericoloso capace, lo scorso anno, di andare a segno ben 14 volte con la maglia della Spal. L’attaccante biancazzurro ha già fatto vedere di che pasta è fatto in Coppa Italia,  andando a segno nella gara contro il Palermo persa dalla Spal per 4-2, fornendo una prestazione maiuscola, tanto da attirare l’attenzione del patron rosanero Maurizio Zamparini rimasto molto colpito dalle qualità dell’attaccante marocchino.  La squadra del presidente Butelli è una compagine molto quadrata grazie anche alla meticolosità nel lavoro del suo tecnico e, sicuramente, darà molto fastidio alle “grandi” in questo torneo con l’obiettivo di raggiungere almeno la zona play-off per poi potersi giocare le sue carte negli spareggi per la conquista della serie B. Il Cosenza, dal canto suo, vuole subito dimostrare di essere una protagonista e confermare la buona impressione fatta vedere nelle due partite di Coppa Italia disputate contro Taranto e Grosseto. (Antonello Greco)
La probabile formazione della Spal:
SPAL (4-4-2): Capecchi; Ghetti, Lorenzi, Zamboni, Cabecchia; Bracaletti, Bedin, Migliorini, Laurenti; Arma, Bazzani. A disposizione: Ioime, Schiavon, Gaspari, Quintavalla, Rossi, Valtulina, Meloni. All. Dolcetti.

Related posts