Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giulianova-Cosenza: le pagelle

Giulianova-Cosenza: le pagelle

Voti buoni per una squadra che in campo ha dimostrato di potersela giocare con tutti. Pinzan, Caccavallo, Bernardi e Giardina i migliori. De Rose sottotono.

esultanza_caccavallo-bernardi

Caccavallo e Bernardi, ovvero quando
il gol arriva dalla fascia destra

E’ stato un Cosenza che ha mostrato gli attributi una volta riagguantato dal Giulianova. Ha saputo trovare la via del primo successo stagionale sfruttando l’estro di uno dei suoi calciatori più talentuosi, Caccavallo. Pinzan però ha posto le basi del colpaccio spenendo in corner una bordata ravvicinata di Campagnacci. Giardina, subentrato nella ripresa ad uno spento De Rose, ha accesso la luce in mezzo al campo distribuendo passaggi a destra e a manca. Per il Cosenza è stata una prestazione globale da 7, con la consapevolezza che questa potrebbe essere solo la prima di una lunga serie di soddisfazioni. Ecco i singoli voti:
Pinzan 7 Compie un miracolo su Campagnacci che vale quanto il gol di Caccavallo. Si riscatta pienamente dalle critiche delle ultime settimane.
Musca 6 Fa quello che Toscano gli chiede. Spinge di meno rispetto al match con la Valle del Giovenco. 
Porchia 6 Il capitano amministra abbastanza bene tutto il reparto difensivo e con la sua esperienza guida anche i compagni.
Nastasi 6 Buon esordio per l’ex spezzino, anche se a volte sembra essere affetto dalla sindrome della “prima volta”. Si fa male ed abbandona il terreno di gioco anzitempo. (19′ st Ungaro 5.5 Gli viene preferito Nastasi, ma quando entra non ha voglia di rivalsa).
Bernardi 7 E’ un vero e proprio cavallo di razza. Scava un solco lungo la linea laterale, si fa trovare pronto per il tapi-in vincente e mette lo zampino anche sul match-point. Virga dovrà sudare le sette camicie se vuole rubargli il posto.
De Rose 5 Il mastino del centrocampo rossoblù non è in giornata e si vede lontano un miglio. Viene ammonito, Toscano capisce che è nervoso e lo sostituisce.(1′ st Giardina 7 E’ l’uomo che cambia volto alla partita. Si abbassa pre prendere palla ed impostare, verticalizza e lancia lungo. Apprezzabile anche in fase di interdizione).
Roselli 6.5 Altra buona gara per il mediano. Sgomita con i centrocampisti avversari e non si risparmia sui tackle. Sta diventando un pilastro di Toscano. 
Maggiolini 5.5 Sulla fascia di competenza va spesso in affanno e gli avversari lo capiscono. Passo indietro rispetto al mese d’agosto giocato a mille.
Caccavallo 7.5 Per lui parla il gol vittoria. Senza la prodezza personale, tuttavia, avrebbe comunque strameritato la sufficienza piena. Quando il Cosenza attacca, ogni palla finisce sul suo magico mancino. A volte s’intestardisce in azioni personali, altre sfodera dal cilindro reti fantastiche.
Ceccarelli 5.5 Là davanti è controllato a vista d’occhio e non può fare un passo senza avere qualcuno addosso. Quando viene servito dai compagni però non incide. (32′ st Olivieri sv)
Danti 6.5 Riesce a far secco l’avversario in diverse occasioni e partecipa costantemente all’azione d’attacco.
Toscano 6.5 La sua squadra gioca un buon calcio. Nella ripresa ha l’intuizione di inserire Giardina che regala maggiore verve ai suoi uomini.

Related posts