Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza non riesce a battere il Verona. Al San Vito finisce a reti inviolate (0-0)

Secondo pareggio consecutivo tra le mura amiche per i Lupi di Mimmo Toscano che domenica prossima andranno a far visita all’Andria

dscf5666

Gol annullato al Verona

Nonostante una buona gara, il Cosenza non riesce a battere il Verona che esce così indenne dal San Vito. Dopo un gran primo tempo della squadra di Toscano, nella ripresa i ritmi blandi hanno favorito proprio gli ospiti. Abbastanza positivo l’esordio di Biancolino in maglia rossoblù. Il possente attaccante silano ha provato anche a portare in vantaggio i Lupi, ma Ingrassia è riuscito a fermare la sua conclusione. CRONACA. Gara iniziata con il Cosenza che prova subito a spingere sulla destra con Bernardi e Musca che però viene fermato per azione fallosa. Sempre i rossoblù in possesso palla con Maggiolini che prova a fare tutto da solo ma il suo tiro arriva troppo lento tra le braccia del portiere Ingrassia. Cosenza molto intraprendente in questi primi minuti. Al quarto minuto bella discesa di Bernardi sulla fascia con cross teso che Ingrassia non trattiene. La difesa del Verona si salva con affanno. Subito dopo Fanucci a centrocampo commette fallo e l’arbitro lo ammonisce ingiustamente. Primi dieci minuti di partita tutti in favore del Cosenza di Mimmo Toscano che lascia poco spazio al Verona. La prima palla gol per i gialloblù capita sugli sviluppi del primo calcio d’angolo sui piedi di Cangi al 14′. Il guardalinee però ferma tutto per fuorigioco dello stesso giocatore veneto. Passano tre minuti e il Cosenza ci riprova su punizione con Caccavallo. Il sinistro di Caccavallo però è debole e non impensierisce il portiere veronese.Cosenza padrone del campo, ma che non riesce a trovare il guizzo vincente. Al 22′ ci prova in contropiede anche Ciccio “polpaccio” De Rose, ma il suo tiro dalla distanza si spegna a lato. Al 28′ ancora un’azione pericolosa dei Lupi che vanno via con uno strepitoso Danti sull’out sinistro il cross rasoterra è raccolto da Caccavallo che spara in porta colpendo però la schiena di un difensore gialloblù. Col passare dei minuti rallenta il ritmo della gara con il Cosenza che però mantiene sempre il pallino del gioco. Al 33′ ammonito Ciotola che trattiene per la maglia Ceccarelli. Al 37′ il Verona si affaccia in area rossoblù, ma il tiro di Russo colpisce il corpo di Porchia e l’azione veneta svanisce. Al 40′ risponde il Cosenza. Bel cross di Maggiolini per Caccavallo che stoppa di petto e conclude in rovesciata; blocca senza grossi problemi Ingrassia. Il Verona mette i brividi al San Vito al 43′ con un bel colpo di testa di Selva in tuffo che però Pinzan riesce a bloccare con facilità. Finisce così il primo tempo con il Cosenza che avrebbe meritato il vantaggio. La ripresa si apre con un cambio nelle file rossoblù. Chianello entra al posto di Fanucci. Secondo tempo che parte su ritmi blanci, molto diversi da quelli della prima frazione dove i Lupi erano partiti alla grande. E’ il Verona questa volta che prova a mantenere il pallino del gioco con fraseggi corti e il Cosenza che prova a spingere in contropiede. In uno di questi grande discesa di De Rose che palla al piede arriva fino al limite dell’area di rigore avversaria prima di servire Ceccarelli fermato in off side. Risponde dopo un minuto il Verona con Berrettoni ma il suo diagonale è debole e finisce a lato. Remondina prova a spronare i suoi cambiando due uomini. Entrano Farias e Colombo per Ciotola e Selva. Al 16′ grande discesa del solito Maggiolini sulla sinistra. Sul cross del numero tre si avventa Caccavallo che però trova l’opposizione della difesa gialloblù. Un minuto dopo lo stesso Caccavallo viene fermato in posizione di fuorigioco molto dubbia che fa imbufalire il pubblico cosentino. Al 19′ entra in campo Biancolino tra gli applausi del San Vito. La musica non cambia con il Cosenza che crea gioco ma non riesce a concludere pericolosamente le sue azioni. Al 27′ altro cambio per Toscano che butta nella mischia Virga al posto di Bernardi. Il Cosenza ci crede e al 29′ ci prova con Caccavallo, ma questa volta il suo tiro a giro finisce alto. Al 33′ è il Verona a rendersi pericoloso con una percursione di Esposito che sfiora la traversa con un tiro cross insidioso. Poco dopo è Biancolino a sfiorare la rete del vantaggio. Sul tiro del possente attaccante è bravo Ingrassia a respingere in tuffo. Passano pochi minuti e il San Vito viene gelato dal gol del Verona su colpo di testa di Garzon. L’arbitro annulla e lo stadio tira un sospiro di sollievo. Con le due squadre stremate dalla fatica il signor Ostinelli decreta quattro minuti di recupero. Proprio allo scadere bella azione al limite dell’area dveronese con De Rose che imbecca bene Caccavallo, fermato però ancora una volta in fuorigioco

COSENZA (3-4-3): Pinzan; Musca Porchia Fanucci (1′ st Chianello); Bernardi (28′ st Virga) De Rose Roselli Maggiolini; Caccavallo Ceccarelli (20′ st Biancolino) Danti. A disp.: Ameltonis, Giardina, La Canna, Mortelliti. All.: Toscano.
VERONA (4-3-3): Ingrassia; Cangi (39′ st Campagna) Ceccarelli Comazzi Pugliese; Russo Esposito Garzon; Ciotola (10′ st Farias) Selva (13′ st Colombo) Berrettoni. A disp.: Borghesi, Anselmi, Campisi, Bertolucci. All.: Remondina.
ARBITRO: Ostinelli di Como. Guardalinee: Argiento e Auriemma.
NOTE: Spettatori 7.862 di cui 2.000 abbonati. Incasso di 76.396 euro. Angoli 3-3. Recupero 2’pt-5’st. Ammoniti: Fanucci (C), Garzon, Ciotola e Colombo (V).

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it