Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pinzan para le polemiche: “Abbiate fiducia in me e in questo Cosenza”

Pinzan para le polemiche: “Abbiate fiducia in me e in questo Cosenza”

Il portiere analizza il suo inizio di campionato e quello della squadra: “Mi sento tranquillo e pronto a dare il mio contributo. In queste prime giornate abbiamo dimostrato di essere una buona rosa”.

pinzan_presa_alta

Il portiere Andrea Pinzan (30) in azione

Su di lui sono piovute critiche soprattutto all’esordio. Poi, ordinaria amministrazione e qualche intervento pregevole. Toscano e il suo staff, da inizio campionato, gli hanno sempre dato fiducia. Stiamo parlando dell’estremo difensore rossoblù Andrea Pinzan (30). In conferenza stampa, questo pomeriggio, il portiere ha parlato del suo momento e di quello della squadra. “Credo che possiamo ritenerci soddisfatti di quanto abbiamo finora fatto. La squadra ha dimostrato di poter giocare alla pari con tutti senza remore. Questo è un aspetto da non sottovalutare soprattutto se si pensa che sono molti i giovani in rosa. Le critiche su di me? Mi sento tranquillo. Quello contro la Spal è stato un episodio viziato, a mio avviso, dopo un eclatante fallo ai miei danni. Ho avuto la forza di reagire e mi sono allenato per cercare di crescere di partita in partita. Credo di esserci riuscito ma so che dovrò lavorare ancora per cercare di dare sempre qualcosa in più”. Schietto, sincero e quanto mai deciso l’estremo silano. Sul mix giovani-veterani la pensa così. “Non credo che i giovani soffrano la personalità dei giocatori più navigati. Dispiace per alcuni di loro che la domenica sono costretti ad andare in tribuna. Purtroppo, però, l’allenatore fa giustamente le sue scelte. A tutti voglio mandare un messaggio: ci sarà bisogno di ogni componente di questa rosa visto che il campionato è lungo e pieno di insidie”. Quasi a voler rincuorare l’animo di quei ragazzi che finora hanno giocato poco e nulla. Del resto Pinzan sa cosa significa masticare amaro. Ma sa anche cosa significa rialzare la testa e dare il massimo. Sui nuovi arrivi sottolinea. “Non si discute il valore di giocatori come Fiore o Biancolino. Loro possono dare una grande mano a questa squadra. Di certo abbiamo alzato il tasso tecnico e questo da la possibilità di inserire il Cosenza in una fascia alta”. Chiusura dedicata al prossimo avversario. Prima però un pensiero anche sull’ultimo match disputato contro il Verona. “Abbiamo giocato un ottimo primo tempo. Poi è calato il ritmo. Alla fine il pari è giusto. L’Andria? Sarà un match duro. Noi stuiamo cercando di prepararci al meglio psicologicamente. Gare del genere possono essere sottovalutate. Sarebbe un grave errore da parte nostro”. (co.ch)

Related posts