Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano: “Bisogna crescere in fretta”

Il tecnico non ci sta: “Sarei stato scontento anche del pareggio. Dopo una sconfitta è facile puntare il dito o trovare un colpevole. Gli errori ci possono stare”.

toscano2

Il tecnico rossoblù Mimmo Toscano

Le sconfitte fortificano. O, se vogliamo, ci sono squadre che dopo le sconfitte si rialzano e dimostrano la loro forza. La speranza è che il Cosenza, dalla trasferta di Andria, riesca a trarre le giuste indicazioni per rialzarsi e cercare di riprendere la marcia. A fine gara il tecnico rossoblù, Mimmo Toscano, ha analizzato l’incontro con un pizzico di rammarico. “Sfortuna? Anche un pari non mi andava bene – esordisce l’allenatore nella sala stampa del “Degli Ulivi” -. Per quello che abbiamo fatto vedere meritavamo la vittoria”. Toscano a chi gli chiede cosa manchi alla sua squadra sottolinea. “Bisogna avere più cattiveria. Non si può creare tanto e andare via a mani vuote. E’ vero che siamo una squadra giovane ma dobbiamo crescere in fretta. L’errore commesso sul gol? Sono contento della prestazione dei ragazzi e di Chianello. Dopo una sconfitta è facile puntare il dito o trovare un colpevole. Gli errori ci possono stare. E’ la poca cattiveria che mi fa pensare. Sono dell’idea che è la voglia di vincere che è venuta meno”. Cosenza bello…non vince. Il titolo della domenica condiviso da Toscano. “Mi da fastidio esseri belli. In due anni siamo stati poco belli ed abbiamo vinto tanto. Ripeto, al di là della giovane età della rosa, nessuno aspettano noi”. Sulla sterilità offensiva il tecnico non si nasconde. “In cinque partite abbiamo creato tantissimo ma finalizziamo poco. Arriviamo con facilità sotto porta. La cosa strana è che non riusciamo a buttarla dentro. E’ la cattiveria che deve crescere”. Da Andria il Cosenza ritorna a mani vuote. La speranza è che questa sconfitta possa servire per evitare altri “colpi bassi”. (p.b.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it