Tutte 728×90
Tutte 728×90

Prima Divisione girone B: la sesta giornata di campionato

Prima Divisione girone B: la sesta giornata di campionato

Interessante la sfida di Taranto dove il neo tecnico Bruscato tenterà di conquistare subito i tre punti contro la Reggiana. Occhio a Ravenna-Verona.

packer_ravenna

La punta Packer del Ravenna ha
il Verona nel mirino

Ternana-Foggia e Ravenna-Verona sono le due partite clou della sesta giornata del girone B di Prima Divisione. Il nuovo ciclo del Taranto targato Giuseppe Brucato, riparte con la sfida casalinga contro la Reggiana mentre il Potenza del neo tecnico Monaco dovrà vedersela con la Spal. Match tutto biancoazzurro quello tra Pescara e Andria. Il Portogruaro dei miracoli invece ospita il Giulianova che domenica scorsa ha colto un buon pari tra le mura amiche contro la corazzata del Pescara. Molto interessante anche la gara tra Rimini e Cavese che indicherà quale delle due è carne e chi è pesce. Ecco tutte le sfide nel dettaglio:  

PORTOGRUARO-GIULIANOVA. La “Brigata Calori” vuole centrare la quinta vittoria consecutiva e proseguire una cavalcata verso un obiettivo importante che inizia a far gola all’intero ambiente granata. Gli ospiti, dopo aver fermato sette giorni fa il Pescara sull’1-1, scenderanno in campo con la consapevolezza di avere i mezzi necessari per far bene anche in questo insidioso impegno. 

PESCARA-ANDRIA. I Delfini non hanno ancora trovato una propria identità. Dopo cinque partite ci si aspettava un pò di più dagli uomini di Cuccureddu che proprio dall’incontro con l’Andria dovranno mettere il turbo e raggiungere il vertice della classifica. Attenzione ai pugliesi però. La vittoria casalinga ai danni del Cosenza ha galvanizzato giocatori e ambiente. 

RAVENNA-VERONA. Nonostante giochi fuori casa, l’Hellas potrà contare sull’apporto di migliaia di tifosi al seguito e sembrerà di giocare al Bentegodi. Il Ravenna non può permettersi il lusso di fare sconti a nessuno anche perchè vuole ottenere la prima vittoria interna davanti al proprio pubblico. 

REAL MARCIANISE-VALLE DEL GIOVENCO. Ritorna a giocare nel proprio stadio la formazione campana che dopo l’exploit esterno di domenica scorsa contro il Potenza spera di ripetere la stessa prova e dare una smossa alla propria classifica. Gli ospiti, con 5 punti in graduatoria, superiori tecnicamente punteranno ad una vittoria che non sembra impossibile. 

RIMINI-CAVESE. Ritiro forzato per la truppa di Maurizi. La Cavese si è preparata bene per questa sfida e non è detto che possa uscire il “2” in schedina. Per il Rimini vale lo stesso discorso fatto per il Pescara. Sicuramente i romagnoli non hanno una formazione da primato come quella biancoazzurra, ma dalla compagine di mister Melotti ci si aspettano risultati più consoni alla storia recente riminese. 

SPAL-POTENZA. Umori decisamente opposti quelli di Spal e Potenza. I ferraresi hanno conquistato i tre punti in casa del Taranto, mentre i lucani hanno cambiato guida tecnica dopo la disfatta della settimana scorsa che è costata la panchina al tecnico Capuano. Al suo posto è stato chiamato Monaco. 

TARANTO-REGGIANA. Rinnovazione è la parola che circola insistentemente nella città pugliese. Cambiati in fretta e furia Direttore generale, quello sportivo e allenatore. Il presidente D’Addario ha affidato la squadra al trentanovenne Giuseppe Bruscato ex tecnico di Mantova, pro Vercelli e Sassuolo. Alla Reggiana il compito di rovinare i piani del presidente jonico. 

TERNANA-FOGGIA. La capolista è chiamata a un pronto riscatto dopo la sconfitta del Bentegodi che ha evitato il quinto risultato utile consecutivo agli uomini di Baldassarri. Il Foggia fuori casa ha già vinto una volta nel derby contro l’Andria e spera di riuscirci anche sul campo della prima della classe.  (Stefano Sicilia)

Related posts