Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il programma della settima giornata del girone B di Prima DIvisione

Il programma della settima giornata del girone B di Prima DIvisione

Big-match a Pescara dove arriva la capolista Ternana. Il Verona è di scena a Potenza, mentre il Portogruaro dei miracoli giocherà a Rimini.
 

sacilotto_lancianoLa settima giornata di campionato potrebbe sancire un quadrumvirato in testa alla classifica di Prima Divisione. La Ternana è di scenaa Pescara e i favori del pronostico sono tutti per gli adriatici. Il Portogruaro va a Rimini dove affronterà i padroni di casa in crescita. Il Verona, invece, farà visita al Potenza che nonostante il cambio di allenatore non spicca il volo. Delicata trasferta del Taranto che contro la Valle del Giovenco si giocherà le sue carte per risalire in graduatoria. Ecco però il programma completo:
ANDRIA-SPAL: Al Degli Ulivi l’Andria di Papagni cerca di dare un po’ di ossigeno alla sua asfittica classifica. Incontra una Spal uscita delusa dal confronto interno con il Potenza, nel quale il reparto avanzato ha mostrato non poche difficoltà a concretizzare la manovra.  

CAVESE-RAVENNA: Per la Cavese quello di domani è un confronto assai delicato. Maurizi è condannato a vincere, se vuole salvare la sua panchina e arrestare nel contempo il pericoloso scivolamento dei blufoncè verso il fondo della classifica. Il Ravenna è un avversario ostico e difficile da battere, come conferma il convincente successo nel recupero infrasettimanale a Foggia.

FOGGIA-REAL MARCIANISE: Prova d’appello per il Foggia, reduce da un doppio capitombolo consecutivo. La battuta d’arresto con il Ravenna allo Zaccheria, nel recupero della gara che non si era giocata per la tragica scomparsa di Brian Filipi, è stata presa abbastanza male dai tifosi che hanno fischiato sonoramente i propri beniamini. Il Real Marcianise, reduce dal rovescio interno al Progreditur con la Valle del Giovenco, sembra sulla carta un avversario abbordabile.

GIULIANOVA-LANCIANO: Il posticipo si gioca lunedì in  diretta tv su Rai Sport Più. Il derby abruzzese offre l’opportunità di vedere all’opera il gruppo di giovani che Bitetto sta conducendo spavaldamente dalla panchina. I frentani hanno preso una boccata d’ossigeno a Cosenza, portando a casa un punto prezioso quando la situazione per Pagliari e soci stava diventando piuttosto complicata.

PESCARA-TERNANA: All’Adriatico l’imbattuto Pescara di Cuccureddu cerca il colpaccio con la capolista Ternana. La corazzata abruzzese (tre vittorie su tre in casa) ha il potenziale per fare risultato, ma i rossoverdi di Baldassarri sono un osso duro da scorticare. Domenica scorsa hanno strapazzato il Foggia allo Zaccheria. Non hanno alcuna intenzione di tornare a casa a mani vuote. Occhio a Lacheheb, uno che gioca spiccioli di partita ma li fa fruttare a suon di gol.

VALLE DEL GIOVENCO-TARANTO: Il Pescina VdG affronta allo stadio Dei Marsi di Avezzano un Taranto ancora alla ricerca della propria identità, dopo il passaggio del testimone in panchina da Braglia a Brucato. In due partite giocate allo Iacovone, la squadra jonica ha raccolto la miseria di un punto. Sarà bene che il club guidato dal presidente D’Addario, apparso molto sottotono nelle ultime uscite, stia attento a non fare altri passi falsi. In certi momenti, quello che conta di più è muovere la classifica.  

POTENZA-VERONA: Al Viviani di Potenza scende un Hellas Verona in grande spolvero. La squadra di Remondina è imbattuta, come il Pescara. Gli scaligeri vantano la migliore difesa di tutti i campionati professionistici, avendo subito una sola rete in sei partite. I tifosi gialloblù ci cominciano a credere. Dopo essersi trasferiti in massa a Ravenna (erano in 1.700 a colorare la curva ospiti), non mancheranno di sostenere la squadra anche nella lunghissima trasferta in terra lucana.

RIMINI-PORTOGRUARO: Al Rimini non poteva capitare avversario più complicato. Il Portogruaro, oltre che capolista del girone, è sicuramente la squadra più in forma del momento. I numeri parlano chiaro. Cinque vittorie consecutive in carniere, dopo la sconfitta interna subita alla prima giornata per mano del Ravenna. In trasferta i successi sono tre su tre. La squadra di Calori è un rullo compressore. Riusciranno i romagnoli ad arrestarne la marcia?

Related posts