Tutte 728×90
Tutte 728×90

Harakiri Cosenza. La Reggiana umilia la squadra di Toscano (5-2)

Harakiri Cosenza. La Reggiana umilia la squadra di Toscano (5-2)

Disastro della squadra rossoblù al “Giglio”. E i tifosi silani a fine gara intonano il coro: “Andate a lavorare”. Le reti di Temelin (doppietta), Rossi (doppietta) e Ingari. Inutili le reti di Scotto e Biancolino (primi gol in maglia silana per loro).

temelin_fa_festa_dopo_l1-0

L’attaccante Temelin fa festa dopo il gol dell’1-0

La confusione di Toscano, è innegabile, condanna il Cosenza ad una disfatta incredibile. Il 5-2 finale è figlio di alcune scelte “sciagurate” del tecnico silano. Da Mortelliti (lasciato in tribuna) fino ad arrivare a sostituzioni sballate che testimoniano una frustrazione senza precedenti. Per la cronaca Reggiana in vantaggio con Temelin e raddoppio firmato Rossi. Sul 2-0 è Scotto ad accorciare le distanze. Nella ripresa ti aspetti un Cosenza aggressivo ed incisivo. Ed invece arriva il tris di Temellin e il poker su rigore firmato da Rossi con il Cosenza costretto in dieci per l’espulsione di Fanucci. In chiusura di gara la quinta rete dei padroni di casa con Ingari e il secondo gol dei silani con Biancolino. A fine gara vibrante protesta dei tifosi rossoblù presenti al “Giglio” che più volte hanno intonato il coro: “Andate a lavorare”. E adesso la gara di domenica prossima contro il Foggia diventa fondamentale per il futuro di Toscano sulla panchina del Cosenza.
CRONACA. Cosenza in maglia bianca. Reggiana in completo granata. L’inizio è carico di intensità con la Reggiana che prova timidamente ad affacciarsi dalle parti di Pinzan. Al 13′ Cosenza al tiro con Scotto. Il tiro dell’attaccante è potente ma centrale. Tomasig blocca senza patemi. Reggiana in vantaggio con Temelin al 17′. Un sinistro in diagonale supera Pinza per il vantaggio dei padroni di casa. Ammonito al 21′ Maggiolini per fallo su Alessi. Cosenza in difficoltà. Raddoppio della Reggiana al 21′. Cross di Mei e Rossi con l’esterno destro batte Pinza per il 2-0. Cosenza in balia degli avversari. Ammonito Fanucci al 31′ per fallo su Rossi. Al 32′ Biancolino sveglia i suoi con un sinistro deviato da Tomasig in angolo. Cosenza che timidamente prova a rendersi pericoloso. La Reggiana, però, amministra il doppio vantaggio senza grossi patemi. Al 40′ Scotto accorcia le distanze. Giardina telecomanda per l’attaccante che col sinistro fulima Tomasig. Un minuto dopo De Rose sbaglia la conclusione da buona posizione. Errore difensivo del Cosenza e la Reggiana triplica. Temelin al 43′ approfitta di una disattenzione di Musca e batte Pinza per il 3-1. Il primo tempo finsice dopo 1′ di recupero.
RIPRESA. Inizia la ripresa e Toscano opta per un cambio: fuori De Rose e dentro Danti. Scotto dirottato a centrocampo. In avanti si ritorna alle tre punte con Danti-Caccavallo-Biancolino. Ammonito Zini al 3’st, secondo per i padroni di casa a finire sul taccuino dell’arbitro. Poco più tardi Porchia su calcio piazzato prova a sorprendere Tomasig che devia in angolo. Cosenza più propositivo in questa ripresa. Come sempre, però, gli uomini di Toscano sono poco incisivi sotto porta. Rigore per la Reggiana al 17’st. Fallo di Fanucci su Temelin. Espulso il difensore del Cosenza. Rossi realizza il penalty per il poker dei padroni di casa. Nel frattempo qualche oggetto volo in campo lanciato dal settore occupato dai tifosi cosentini. Toscano cambia ancora al 25’st. Dentro Ceccarelli per Scotto. Cosenza in avanti a testa bassa. I tifosi rossoblù presenti al “Giglio” intonano il coro “Andate a lavorare”. Ultimo cambio nel Cosenza: fuori Giardina e dentro Marsili. E la Reggiana sostituisce Temelin (autore di una doppietta insieme a Rossi) con Ingari. Il nuovo entrato Ingari chiude i giochi con il 5-1 che condanna il Cosenza ad una disfatta incredibile. Rete di Biancolino in chiusura di gara (42’st). Il 5-2 non affievolisce la grande amarezza dei tifosi rossoblù presenti al “Giglio”. Finisce tra i fischi dei tifosi rossoblù.

Il tabellino della gara
REGGIANA-COSENZA 5-2
REGGIANA (4-3-1-2):
Tomasig; Mallus (28’st Viapiana), Stefani, Zini, Mei; Nardini, Saverini, Maschio (22′ st Anderson); Alessi; Rossi, Temelin (33’st Ingari). A disp.: Manfredini, Ferrando, Ferrari, Morelli. All.: Domissini

COSENZA (4-3-1-2): Pinza; Musca, Fanucci, Porchia, Maggioli; Giardina (31’st Marsili), De Rose (1’st Danti)), Roselli; Caccavallo; Biancolino, Scotto (25’st Ceccarelli). A disp.: Ameltonis, Bernardi, Chianello, Olivieri. All.: Toscano

ARBITRO: Zanichelli di Genova (Drago-Palermo)

MARCATORI: 17′ Temelin (R); 27′ Rossi (R); 40′ Scotto (C); 43′ Temelin (R); 16’st rig. Rossi (R); 35’st Ingari (R); 42’st Biancolino (C)

NOTE: Terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori circa 2.500. Presenti circa 200 tifosi provenienti da Cosenza. Ammoniti: 21′ Maggiolini (C); 31′ Fanucci (C); 33′ Nardini (R); 3’st Zini (R); 19’st Alessi (R); Espulso: 16’st Fanucci (C); Angoli: 2-3; Recupero: 1’pt-2’st

Related posts