Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano sbotta: “Accetto le critiche, ma mi dà fastidio la mancanza di rispetto”

Toscano sbotta: “Accetto le critiche, ma mi dà fastidio la mancanza di rispetto”

Il tecnico rossoblù supera la prova del nove, elogia il pubblico ed i suoi ragazzi ma si toglie qualche sassolino dalla scarpa.

toscano_spiega

Mimmo Toscano dà indicazioni alla squadra

Non era facile mettersi alle spalle la brutta sconfitta di Reggio Emilia ma alla fine il Cosenza ce l’ha fatta. “Avevamo bisogno di un pronto riscatto e ci siamo riusciti alla grande”. Mister Toscano raggiante in volto, elogia i suoi uomini e il pubblico del San Vito. “Ringrazio i tifosi e in modo particolare la curva. Mi aspettavo i fischi già dal primo minuto ed invece ci sono stati vicini come solo un pubblico maturo sa fare”. Dopo il brutto k.o. di sette giorni fa, in città si era paventata anche l’ipotesi di un cambio di panchina ed invece Toscano ha scacciato tutte le critiche piovutegli addosso. “Le critiche le accetto ma  le mancanze di rispetto mi danno fastidio. Da quando sono a Cosenza io non l’ho mai fatto ed è per questo che pretendo massimo rispetto per la mia persona e la mia professionalità”. Alla vigilia del match contro il Foggia, Toscano era preoccupato per la situazione psicologica dei suoi calciatori. “Temevo che i ragazzi avessero ancora nella testa la debacle del Giglio ma in settimana gli ho detto di dimenticarsene  e di pensare che il nostro campionato sarebbe iniziato oggi. Non dimentichiamoci che siamo un gruppo nuovo e costruito in poco tempo ma assicuro che chiunque scenda in campo dà l’anima per questa maglia”.  Alla luce di un 4-0 è facile fare i complimenti a tutta la squadra ma il solito Caccavallo, Biancolino ed il giovane Scotto hanno messo in grande difficoltà la retrovia foggiana. “Scotto ha disputato un’ottima prova ma deve crescere ed essere continuo e solo con il lavoro settimanale può raggiungere la sua migliore forma”. Il mister ci svela anche un segreto a proposito del gioiellino scuola Genoa. “Dopo l’infortunio aveva voglia di mettersi in discussione e dimostrare, non solo a me, il suo valore e con molta sincerità mi ha detto: “Mister fammi giocare”. Da un ragazzo di diciannove anni non me lo sarei mai aspettato e questo dimostra che è un giovane che sa il fatto suo”. Le stesse parole il mister le ha spese per commentare la gara di Caccavallo mentre per il bomber Biancolino, Toscano ha giustificato il fatto che l’attaccante rossoblù abbia giocato prevalentemente spalle alla porta. “Non è quello che vorrei vedere però Biancolino si è dovuto adattare al gioco dei suoi compagni. L’obiettivo è quello di vedere il Biancolino di Avellino e Messina e penso che cia siamo vicini”.  (Stefano Sicilia)

Related posts