Tutte 728×90
Tutte 728×90

Acsi, partenza a razzo per la Bam, pari per Rlb

Acsi, partenza a razzo per la Bam, pari per Rlb

Iniziato il campionato amatoriale più seguito della città. Netta affermazione della Pagliuso Grandi Impianti contro la Infotel Service (5-1).

dribbling_cianflone

Cianflone del Quattro Stagioni in azione

La prima giornata del campionato Acsi ha regalato tante reti ma poche sorprese, se si considera che tutte le formazioni più quotate hanno conquistato l’intera posta in palio. La Bam S.r.l ha battuto per 3-1 la matricola Euroedil, squadra ancora incompleta, grazie alle reti di Fata ed alla doppietta di Riconosciuto che disputava un match nel match con l’estremo avversario, nonché suo fratello; per la squadra di Nardi la rete della bandiera è stata siglata da Colasuonno, il migliore in campo dei suoi. L’Rlb impatta per 2-2 contro il Vicoletto in una gara che lascia l’amaro in bocca a Funari e compagni. Avanti per due a zero a venti minuti dal termine grazie alla doppietta del nuovo innesto Leonetti, si facevano però rimontare dagli uomini di Vallo prima con De Luca su assist di Franco Florio (ingresso in campo decisivo) e poi con Ruffolo a tempo scaduto, abile a sfruttare una palla vagante in area piccolasugli sviluppi di un corner. Per Maruca oltre la beffa del pareggio, tante buone indicazioni da una squadra molto rinnovata e ancora senza un adeguata condizione atletica. La Supergomma (ex Fortitudo) batte nel posticipo del lunedì la Diamet per 2-1. Al termine della prima frazione il team di Rossi era gia’ sul 2-0 grazie ai gol di Rovere e Catalano, mentre la formazione di Falbo denota una scarsa costruzione di gioco e poca intesa tra i tanti, forse troppi, nuovi innesti. Nel finale inutile la rete di Leone S. che serve solo a rendere meno amara la sconfitta. Marino e compagni invece, riprendono da dove avevano terminato lo scorso anno,ovvero dalla vittoria, diventata ormai una costante per questo grande gruppo. La Caf Fenapi Rose, da molti additata come possibile outsider del campionato, viene riportata sulla terra da un’ottima Sprovieri PS che ha la meglio col punteggio di 3-1. La prima frazione si chiude sul risultato di 1-1, con Viafora che riporta il team di Tenuta in parità dopo lo svantaggio iniziale. Nel secondo tempo la formazione amaranto rimane negli spogliatoi e Alfano prima e Chiappetta poi fissano il punteggio finale dando una gioia immensa a tutta la società e lo staff tecnico, vogliosi quest’anno di disputare un torneo di livello. La Quattro Stagioni di Cianflone ha dovuto faticare non poco per aggiudicarsi i tre punti contro la Bulldog, matricola mai arrendevole che ha mostrato tanta grinta e buone individualità. Mister Calabria ringrazia il centrocampista De Rose, autore del gol che porta tre punti importantissimi ai suoi, che dovranno però far vedere qualcosa in più se vogliono ambire al successo finale. La Suzuki parte benissimo battendo per 3-2 la Mare Blu, in uno scontro che aveva già il sapore dei playoff. Le reti per la formazione di Ras, portano la firma di Politano (doppietta) e di Candido, uno dei leader di questa formazione; per la Mare Blu, passata in vantaggio con il gol del solito Pino, nonostante la sconfitta tante buone indicazioni per un team che dopo la storica qualificazione (la prima) ai play off dello scorso anno, sembra aver trovato quella continuità di prestazioni necessarie per un salto di qualità. La Frangella Costruzioni, formazione che si è mossa benissimo nel mercato estivo, non fallisce l’esordio contro il Mojto, altra neo-iscritta dell’Acsi, regolandolo per 2-0 grazie alla doppietta di Bruno, bomber principe della squadra, per un risultato che sembra essere un avviso ai naviganti: quest’anno la formazione di Castiglione vuole recitare un ruolo più importante ed ha tutte le carte in regola per farlo. Gli avvocati del Foro di Cosenza, sponsorizzati dalla Pagliuso Grandi Impianti, si abbattono sulla matricola Infotel per 5-1. Eppure per Nervino&co. sembrava essere una giornata nata sotto i peggiori auspici dato lo svantaggio dopo pochi minuti, ma nella ripresa, complici le espulsioni del portiere e di un difensore avversari,a rrivava la rimonta con Ricchio sugli scudi.  (Kevin Marulla)

Related posts