Tutte 728×90
Tutte 728×90

C5: Rogliano capolista, il Cosenza ormai verso il baratro

C5: Rogliano capolista, il Cosenza ormai verso il baratro

Nardi del Citta di Cosenza smentisce la crisi finanziaria: “Non è vero nulla”. Il Citrarum perde clamorosamente 2-0 a Siderno, mentre la Carpe Diem ha la meglio dell’Oratorio San Francesco (3-1).

metallo_carpediem

Marco Metallo della Carpe Diem

La terza giornata di campionato,inizia da laddove non si è giocato. Il San Giuseppe Rosarno di Nino Cannizzaro non si presenta al Botteghelle, per la gara contro la Fata Morgana. Pertanto terza sconfitta consecutiva per i reggini, sempre più ultimi. Atto di protesta contro la decisione del giudice sportivo che ha squalificato per una giornata Nino e Domenico Cannizzaro. Tornando al calcio giocato, il risultato più sorprendente è certamente quello di Siderno, dove la squadra di Crescimbini batte il Citrarum. Soffia vento di crisi irreversebile invece per il Città di Cosenza, sconfitto 6-2 in casa dal Kroton. Ecco i dettagli delle partite:
CITTA’ DI COSENZA-KROTON 2-6 Gli uomini di Mister Nardi giocano una buona gara, ma pagano a caro prezzo una nutrita carenza dell’organico e una scarsa esperienza dei giocatori in rosa. Nardi smentisce la crisi societaria “Se si deve parlare di crisi, si parli di crisi della squadra, siamo una società finanziariamente con i piedi per terra”. Primo tempo equilibrato ma l’inizio del secondo tempo è stato devastante. Mister De Santis è contentissimo del risultato ottenuto, tre punti che fanno morale e anche classifica. Per i cosentini a segno Abate autore delle due reti, mentre per i pitagorici hanno segnato Martino, Tricoli (nella foto) , De Cicco, Macrillò, Cimino e Scerbo. Il tabellino:
COSENZA C5:  Pacheco, Fafara, Carpino, Marotta, Abate, Gervasi, Reda, Nardi, Broccolo, Sacco, Bruno
KROTON: Trichilo,  Anania, Galera, Schiaccianoce, De Santis, Martino, De Cicco, Scerbo, Macrillò,  Cimino.  All. De Santis.
MARCATORI: Abate (Cs), Nardi (Cs), Martino (K), De Cicco (K), Cimino (K), Scerbo (K), Tricoli (K), Macrillò (K).

ROGLIANO-GALLICESE 6-5 Amara sconfitta della Gallinese in casa del Rogliano. I padroni di casa ad inizio partita mostrano le unghie agli avversari passando in circa 10 minuti sul 3 – 0 con una doppietta di Chiappetta e la rete di Carnevale. Alla fine del primo tempo inizia una prima reazione degli uomini di Mister Cutrupi che vanno a segno con Puccio. Inizia il secondo tempo col la quarta marcatura di Carnevale che sfrutta un errore difensivo. Ma subito dopo inizia lo show degli uomini di Cutrupi che, sfruttando un black out dei locali, segnano quattro gol con Nocera e poi grazie ad una tripletta di Praticò, portandosi addirittura in vantaggio. Quando  ormai il risultato era consolidato per la Gallinese, arriva la doccia fredda. Prima il pareggio di Berardi ed in pieno recupero, Gallo trova il jolly che regala la vittoria alla sua squadra. Finisce con una vittoria del Rogliano contro una Gallinese ben disposta in campo . Dure  contestazioni al duo arbitrale di Mister Cutrupi . Che a così dichiarato:” Non accetto il protagonismo di uno dei due arbitri. Da segnalare l’espulsione di Mister Mendicino al 15′ del secondo tempo per doppia ammonizione. Il tabellino:
ROGLIANO:  Lanni, Mendicino, Berardi, Tucci, Chiappetta, Cristiano, Città, Gallo, Gatto, Carnevale, Girimonti, Oddo
GALLINESE:  Tamiro, Porcino, De Paoli, Puccio, Praticò B., Nocera, Cutellè, Costantino, Praticò  P., Iracà, Catanese, Venanzi
ARBITRI: Sammarco di Paola e Adamo di Catanzaro
MARCATORI: Chiappetta (R, 2), Carnevale (R), Praticò P. (G), Carnevale (R), Puccio (G), Praticò P. (G), Nocera (G), Praticò (P), Berardi (R), Gallo (R)

SIDERNO-CITRARUM 2-0 Inaspettata sconfitta del Citrarum di Mister Ragadali. Prova di carattere e determinazione per il Siderno che vince una partita difficilissima, contro una squadra motivata e considerata una delle favorite del campionato. Tre punti che permettono agli uomini di Mister Crescimbini di ottenere un posto a metà classifica portando a due i risultati utili consecutivi. Ottima la prestazione di Mancuso autore del primo gol e del portiere Agostino che ha chiuso ogni discorso ai tirrenici. La seconda rete del Siderno è stata realizzata da Campo. Il tabellino:
SIDERNO: Agostino, Iannopollo, Macrì M., Mancuso, Macrì N., Napoli, Gimondo, Vitale, Campo, Fimognari F., Commisso, Pagano. Allenatore: Crescimbini
CETRARUM: De Luca, Cipolla Fr., Stancati, Lucas Ribeiro, Aita, Marino, Cipolla Fa., Ferraro, Bruno, Bufanio. Allenatore: Ragadali
ARBITRI: Colacino di Soverato e Filippis di Catanzaro
MARCATORI: 8′ st Mancuso, 23′ st Campo
NOTE: ammoniti Cipolla Fa., Gimondo, Ferraro. Spettatori un centinaio. Recuperi: 1′ pt e 4′ st

CARPE DIEM-ORATORIO 3-1 Seconda partita interna vinta dagli uomini di Mister Tuoto . Inizia bene l’Oratorio che al primo minuto passa in vantaggio con Cordua. Immediato è però il pari di Barbuto che sfrutta un errore in uscita del portiere. Da qui in poi è solo Carpe Diem, 50 minuti giocati all’assalto e all’Oratorio non resta che difendersi dai costanti attacchi avversari. La rete del sorpasso la realizza Metallo a metà primo tempo. Nella ripresa è ancora Metallo a sancire la meritata vittoria per i delfini. Il tabellino:
CARPE DIEM: Scrivano, Barbuto M., Laino, Barbuto P., Gagliardi, Perri, Mettallo, Cuconato, Panucci, Scarpino, Bisignano A., Bisignano C. All. Tuoto
OR. S. FRANCESCO: Madia, Ferrise, Romano, Foglia, Valente, Alessio, Cordua, Mannarino, Straface, Simeri, Persichini, Oliverio. All. Federico
ARBITRI: Ferrara
MARCATORI:  7′ pt Cordua (OSF),9 ‘pt Barbuto M. (CD), 16′ pt e 12′ st Metallo (CD).

Related posts