Tutte 728×90
Tutte 728×90

LP1/B: il programma della nona giornata

LP1/B: il programma della nona giornata

Due i derby di giornata: a Foggia chiede strada il Taranto, la Valle del Giovenco invece ospita il Lanciano. Il Verona a Reggio Emilia con 2500 tifosi.

concas_ternana_e_pugliese_verona

Pugliese del Verona anticipa
 Concas della Ternana

La capolista Portogruaro andrà a fare visita all’Andria che cerca disperatamente punti. I veneti, tuttavia, hanno un invidiabile score in trasferta. Molto interessante sarà il derby Valle del Giovenco-Lanciano grazie al quale i padroni di casa potrebbero finalmente entrare a far parte delle pretendenti ai playoff. Altra sfida sentitissima è quella tra Foggia e Taranto che purtoppo però sarà priva dello spettacolo sugli spalti in quanto vietata dal Casm. Il Verona, infine sul campo della Reggiana, sarà accompagnato da ben 2500 tifosi. Ecco tutti i match nel dettaglio:
ANDRIA-PORTOGRUARO Al Degli Ulivi di Andria la capolista Portogruaro cercherà di confermare il suo eccezionale score in trasferta (4 partite vinte su 4, 8 reti segnate e 3 subite). La squadra di Calori è in gran forma. Lo ha confermato nel turno scorso recuperando due reti alla corazzata Pescara. In casa i pugliesi di Papagni hanno vinto una sola volta e segnato un solo gol. La classifica esprime appieno la differenza tecnica tra le due squadre.
CAVESE-TERNANA Al Lamberti la Cavese cerca di dare seguito alla sua striscia positiva, mentre la Ternana prova ad arrestare il declino verso cui si sta lentamente avviando. I blufoncè hanno le carte in regola per aggiudicarsi la partita.
FOGGIA-TARANTO Un derby un po’ in tono minore quello che si giocherà allo Zaccheria tra Foggia e Taranto. I rossoneri vengono da quattro sconfitte consecutive. La squadra jonica allenata da Brucato ha deluso nelle ultime uscite e la trasferta è stata vietata ai tifosi.
GIULIANOVA-SPAL Il Giulianova affronta al Rubens Fadini una Spal uscita con le ossa rotte dal posticipo di lunedì con il Rimini. Mister Dolcetti è stato duramente contestato dal pubblico estense, anche per alcune scelte piuttosto discutibili. Ma la società crede ancora in lui. Dall’altra parte Bitetto cerca di portare i suoi giovani verso una tranquilla salvezza.
PESCARA-RAVENNA All’Adriatico il Pescara è sotto esame. La squadra di Cuccureddu stenta a conservare il vantaggio, anche se è doppio come nel caso della trasferta di Portogruaro. I tifosi (e la società) mugugnano. Dallo squadrone apprestato dalla società abruzzese ci sarebbe da aspettarsi ben altro, anche se all’Adriatico finora nessuno ha portato via punti. Il Ravenna, reduce dalla convincente vittoria con la Reggiana, non viene per fare la bella statuina.
VALLE DEL GIOVENCO-LANCIANO Occhio al Pescina Valle del Giovenco che, allo stadio Dei Marsi di Avezzano, cercherà di sfruttare il derby con la Virtus Lanciano come trampolino di lancio. La squadra ha preso le misure al campionato. La società sta operando sul mercato con colpi che lasciano il segno. La Valle del Giovenco si potrebbe candidare anche per le zone alte della classifica.
REGGIANA-VERONA Al Giglio la Reggiana cercherà di arrestare la forza d’urto dell’Hellas Verona, che ha una gran voglia di tornare quanto prima nella categoria superiore. Gli scaligeri saranno seguiti dal solito e colorato stuolo di tifosi. La curva a disposizione degli ospiti (2.500 posti) è già esaurita da ieri. Selva è in gran forma, ma tutta la squadra veneta (ancora imbattuta) gira che è un piacere. La difesa è di ferro (solo 2 reti subite e nessuna in trasferta). Quanto basta per far pendere il pronostico dalla parte della formazione allenata da Remondina, anche se un pareggio potrebbe bastare considerata la qualità dell’avversario.
RIMINI-REAL MARCIANISE Chiude la giornata Rimini-Real Marcianise. Un’ottima occasione, quella che si presenta ai romagnoli allenati da Melotti, per bissare la convincente vittoria in trasferta ottenuta nel posticipo con la Spal. Un successo per rilanciarsi verso le posizioni alte della classifica. L’organico è di grande spessore tecnico. Il Rimini può ancora dire molto in chiave promozione.

Related posts