Tutte 728×90
Tutte 728×90

Biancolino firma il blitz con due reti. Cosenza corsaro a Potenza (0-2)

Una doppietta del “Pitone”, il primo al 26’st su rigore (contestato dai padroni di casa) e il secondo al 43’st su azione strepitosa, lancia la squadra di Toscano in piena zona Play-Off (quinto posto insieme a Rimini e Taranto). Disastro della terna arbitrale per tutti i novanta minuti.

biancolino_rigoreIl rigore calciato da Biancolino 
E’ l’1-0 per i lupi
 (foto rosito)

Blitz targato Biancolino. La firma del “Pitone” sulla rinascita del Cosenza. I silano vincono e volano al quinto posto in classifica agganciando a 13 punti Taranto e Rimini. Primi 20′ di marca silana. Poi i lucani escono dal guscio. Gara dai ritmi alti con l’arbitro Zonno, ed i suoi assistenti, che perdono la bussola. Nella ripresa, poi, il Cosenza firma l’exploit con un sontuoso Biancolino. Il primo gol su rigore al 26’st. Da un cross da sinistra di Caccavallo, Biancolino entra in contatto con Cardinale. L’arbitro non ha dubbi: rigore! Biancolino dal dischetto non tradisce. Potenza e precisione con la sfera che termina sotto la traversa a Gragnaniello battuto. Il vantaggio annichilisce i padroni di casa col Cosenza che, in chiusura di gara, trova il raddoppio. Splendida combinazione BiancolinoCaccavallo-Danti con quest’ultimo serve di prima nuovamente il “Pitone” che addomestica col sinistro e col l’interno del piede macino trova l’angolo lontano per un gol d’antologia. Gara chiusa e tre punti meritati in una gara che l’arbitro Zonno ha seriamente rischiato di rovinare.
CRONACA. Cosenza in maglia bianca. Potenza in classica maglia rossoblù. Pronti-via e il Potenza si affancia dalle parti di Pinzan con quest’ultimo che in uno scontro ha la peggio (ma dopo poco si rialza). Cosenza dinamico nei primi minuti con Caccavallo mobile ma poco incisivo. Potenza inizialmente guardingo. Al 5′ annullato un gol a Scotto. Tiro di De Rose, Gragnaniello devia sulla traversa. Il pallone rientra in campo con l’ex genoano che lo scaraventa in rete ma il guardalinee ravvisa la posizione di off-side. Cosenza autoritario nei primi 15′. La squadra silana sosta nella trequarti avversaria creando pericoli alla difesa di casa. Potenza mai pericoloso con Polani e De Cesare che lì davanti vengono contenuti bene dalla difesa silana. Bruttissimo fallo di Frezza su Di Bari al 18′. Inspiegabile la decisione dell’arbitro di non estrarre il rosso (soltanto ammonizione per il giocatore del Potenza). Proteste del Potenza al 25′. Catania da sinistra supera un uomo e crossa nel mezzo dove Chianello tocca la sfera col braccio. Il direttore di gara sorvola. Scintille al 30′. Caccavallo inventa per Scotto che, seppur in fuorigioco, prosegue e segna. L’ira dei giocatori del Potenza accende una mischia. L’arbitro ammonisce solo verbalmente l’attaccante cosentino. Al 33′ cross di Bernardi da destra con Biancolino che in gira di testa non trova la porta. Passa un minuto e Polani, dall’altra parte, prova una timida conclusione che termina sul fondo. Animi accesi. Al 43′ contatto Cardinale-Bernardi. Reazione evidente del giocatore del Potenza che meritava il rosso. L’arbitro ammonisce entrambi tra lo stupore dei giocatori silani.  
RIPRESA.
Riprende il gioco. Fuori Porchia e dentro Fanucci. Problemi fisici per il capitano del Cosenza. Cosenza pericoloso al 7’st. Scambio Scotto-Caccavallo con quest’ultimo che col sinistro sfiora il palo alla sinistra di Gragnaniello. Arbitraggio che lascia a desiderare (Zonno sorvola persino su una evidente deviazione in angolo di Chiavaro). Gara che è scesa di ritmo. Sostituzione nel Potenza al 19’st: fuori De Simone e dentro Giannusa. Al 22’st secondo cambio nel Cosenza: fuori Scotto e dentro Danti. Rigore per il Cosenza al 26’st. Fallo di Cardinale su Biancolino sbilanciato in area su cross di Caccavallo. Vibranti proteste dei padroni di casa. Biancolino realizza dagli undici metri con un tiro potente sotto la traversa. Espulso il massaggiatore Felice Arieta nel Cosenza dopo il vantaggio silano. Al 43’st Biancolino firma il raddoppio. Un gol da attaccante di categoria superiore. Azione magistrale: Biancolino-Caccavallo-Danti ed ancore Biancolino che con l’interno sinistro piazza il pallone sul palo più lontano dove Gragnaniello non può arrivare.

Tabellino

POTENZA-COSENZA 0-2
POTENZA (4-4-2):
Gragnaniello; Lolaico, Chiavaro, Cardinale, Langella; Frezza (36′ st Nappello), Berardi, De Simone (19’st Giannusa), Catania; Polani (42’st Smith), De Cesare. A disp.: Tesoniero, Porcaro, Lucenti, Profeta, Anderson, Nappello, Smith. All.: Monaco.
COSENZA (3-4-3): Pinzan; Musca, Porchia (1’st Fanucci), Di Bari; Bernardi, De Rose (45’st Marsili), Roselli, Chianello; Scotto (22’st Danti), Biancolino, Caccavallo. A disp.: Ameltonis, Fanucci, Maggiolini, Marsili, La Canna, Mortelliti, Danti. All.: Toscano.
ARBITRO: Zonno di Bari
MARCATORI: 26’st rig. Biancolino (C); 43’st Biancolino (C)
NOTE: Serata nuvolosa tipicamente invernale (7°) e tasso di umidità elevato (55%). Terreno di gioco in discrete condizioni. Circa 1.200 spettatori presenti (di cui 500 provenienti da Cosenza). Cosenza in maglia bianca, Potenza in classica maglia rossoblu. Ammoniti: 18′ Frezza (P); 43′ Cardinale (P); 43′ Bernardi (C); 45′ Musca (C), Catania (P); Espulso: 28’st Arieta (massaggiatore Cosenza); Corner: 7-4; Recupero: 3’pt-5’st;

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it