Tutte 728×90
Tutte 728×90

Carnevale: “Bravo Cosenza, è così che mi piaci”

Carnevale: “Bravo Cosenza, è così che mi piaci”

Il presidente su chi parla di ridimensionamento a gennaio avverte: “Non smobiliteremo, potremmo rifiutare anche offerte sontuose. Faremo bene i conti in tasca. Possibili acquisti? Se ce ne sarà bisogno. Si vedrà”.

carnevale_peppino

Il patron rossoblù Carnevale

Dall’inferno al paradiso nel giro di quindici giorni. Non poteva aspettarsi risposta migliore da Toscano e dai suoi ragazzi il presidente Giuseppe Carnevale. Il patron, raggiante dopo il blitz di Potenza, guarda al futuro con spiccato ottimismo. Il quinto posto è un dato di fatto anche se il campionato è iniziato soltanto da due mesi. Il dopo Reggio Emilia è stato terrificante. Il momento più difficile della gestione Toscano. Nessuno lo nasconde. E le critiche che ci sono state hanno sicuramente consentito alla squadra di fortificarsi e cercare di rispondere, così com’è stato, sul campo. Due vittorie consecutive, sei gol all’attivo e nessuno al passivo. Un trend che ha consentito di riemergere scavalcando in un sol colpo ben sei squadre. Tutti dati che permettono al patron Carnevale di sorridere e progettare insieme ai suoi compagni di viaggio. Il presidente, sulle colonne di Gazzetta del Sud è ritornato sul match di Potenza e sull’imminente debutto di Fiore. “In merito alla vittoria del posticipo sono felice. E’ stata una prova eccellente. Anche se la classifica è corta ci godiamo questo quinto posto anche se in condominio con Taranto e Rimini. Pensate che se avessimo perso una sola partita a quest’ora saremmo laggiù in classifica, con una vittoria in più invece saremmo ancora più in alto. E’ un campionato strano dove ogni domenica tutto può essere stravolto”. Sulla gara del “Viviani” il patron ammette. “Mi è piaciuta molto la prova di De Rose, ma anche Biancolino che ha avuto il merito sia pure dal dischetto di sbloccare il risultato. Comincia a lasciare il segno il “pitone”. Biancolino lo abbiamo acquistato per questo. Si sta riprendendo e in area è uno che si fa rispettare”. E su Fiore. “La prossima potrebbe essere la sua giornata. Questo è un campionato lungo e strano: una volta vai su, una volta vai giù. Un campionato ballerino, siamo tutti là. Prima o poi la rosa che abbiamo servirà”. Nel giro di quindici giorni il Cosenza è rinato. Dal pesante ko contro la Reggiana al blitz di Potenza. Cosa è cambiato in così poco tempo? “Non ero abbattuto prima non sono euforico adesso – sottolinea Carnevale su Gazzetta del Sud -. Rimaniamo con i piedi per terra. Siamo ancora alla nona giornata, dobbiamo solo fare risultati domenica dopo domenica. Tireremo le somme alla fine”. Poi, Carnevale su chi parla di un possibile smantellamento della squadra a gennaio (possibile cessione di Danti al Livorno e di De Rose  a qualche club di B) afferma. “Vorrei tranquillizzare i tifosi: non smobiliteremo, potremmo rifiutare anche offerte sontuose. Faremo bene i conti in tasca. Possibili acquisti? Se ce ne sarà bisogno. Si vedrà”. (co.ch.)

Related posts