Tutte 728×90
Tutte 728×90

Lega Pro: il Potenza esonera Monaco

Lega Pro: il Potenza esonera Monaco

Costa cara la sconfitta di lunedì scorso contro il Cosenza. Possibile che venga richiamato Capuano. Intanto il presidente Postiglione si defila.

presidente_postiglione_col_tecnico_monaco_del_potenza

Il tecnico Monaco e il patron Postiglione durante la presentazione di qualche settimana fa

Il Potenza esonera Francesco Monaco. Pagata a caro prezzo la sconfitta nel posticipo contro il Cosenza di Toscano. Il club, che vive un momento molto particolare, sembra intenzionato a richiamare il tecnico defenestrato qualche settimana fa (Ezio Capuano). Nel frattempo la squadra è stata affidata al secondo Capuano che dirigerà la squadra nel match di questa sera contro la Cavese (Coppa Italia).
DIMISSIONI POSTIGLIONE. “Non sono gradito, quindi me ne vado”. Poche parole per un concetto che segna definitivamente il futuro del Potenza. Da martedì pomeriggio (ventiquattro ore dopo la sconfitta casalinga contro il Cosenza nel posticipo della nona giornata) Giuseppe Postiglione si disimpegna da tutti gli incarichi ma, soprattutto, dagli impegni economici. Mette a disposizione di chiunque la società lucana e garantisce solo l’ordinaria amministrazione, senza più nessun esborso personale. Il direttore generale Galigani, che curerà questa emergenza, avrà a disposizione solo soldi di autofinanziamento (incassi, premi di valorizzazione, taglio di posti di lavoro e decurtazione degli stipendi). “Non vado via per la contestazione che sto subendo da diverso tempo – ha spiegato Postiglione – ma perché ho perso la serenità per prendere delle decisioni, oltre a essere oggetto di minacce personali all’incolumità fisica mia e dei miei familiari”.

CAOS PANCHINE NEL GIRONE A. Gianni Simonelli si è dimesso. L’allenatore del Sorrento lascia la panchina rossonera e rinuncia all’accordo triennale in scadenza nel 2012. E si cambia anche a Como. Via l’allenatore Stefano Di Chiara, il Como ha affidato la squadra al capitano Oscar Brevi, 42 anni da compiere, che lascia così il calcio per intraprendere la nuova carriera. Senza patentino, l’ex difensore sarà affiancato da Ottavio Strano, allenatore in seconda di Di Chiara e spesso in panchina durante la maxi squalifica del tecnico esonerato. Particolare curioso, il mister si troverà a guidare il fratello Ezio, centrocampista.

Related posts